Home Prodotti Software Omnia, il software di Dell che sposa intelligenza artificiale con l'HPC

Omnia, il software di Dell che sposa intelligenza artificiale con l’HPC

Dell Technologies sta introducendo nuove soluzioni per gestire la convergenza di High Performance Computing (HPC), intelligenza artificiale e analytics e una di queste è il progetto open source Omnia.

Per aiutare le organizzazioni ad affrontare carichi di lavoro ad alta intensità di dati come il sequenziamento del genoma per le simulazioni di sviluppo del prodotto, Dell sta inoltre espandendo i servizi HPC on demand e il supporto dell’acceleratore server Dell EMC PowerEdge.

Come spiega Peter Manca, direttore senior Integrated Solutions di Dell Technologies, mentre “intelligenza artificiale, HPC e data analytics stanno convergendo, le configurazioni di storage e rete sono rimaste in silos, rendendo così difficile per i team IT fornire le risorse necessarie per le mutevoli esigenze. Con il software open source Omnia i team possono semplificare notevolmente la gestione dei carichi di lavoro informatici avanzati, accelerando la ricerca e l’innovazione“.

Omnia stato sviluppato presso il Dell Technologies HPC & AI Innovation Lab, in collaborazione con Intel e con il supporto della comunità HPC. E il coinvolgimento e il contributo della community sono stati importanti. L’Arizona State University Research Computing ha lavorato a stretto contatto con Dell Technologies HPC & AI Innovation Lab sullo sviluppo di Omnia per supportare meglio i carichi di lavoro misti, tra cui simulazione, elaborazione ad alta velocità e apprendimento automatico.

Il software open source è progettato per automatizzare il provisioning e la gestione dei carichi di lavoro HPC,n di intelligenza artificiale e analytics per creare un unico pool di risorse flessibili per soddisfare esigenze crescenti e diversificate.

Lo stack software Omnia è un set open source di playbook Ansible che accelera l’implementazione di carichi di lavoro convergenti con Kubernetes e Slurm, insieme a framework di librerie, servizi e applicazioni.

Omnia implementa automaticamente una soluzione software su ciascun server in base al caso d’uso, ad esempio simulazioni HPC, reti neurali per l’intelligenza artificiale o elaborazione grafica in memoria per l’analisi dei dati, per ridurre i tempi di implementazione da settimane a pochi minuti.

HPC on demand con Vmware

Dell Technologies sta anche ampliando la sua offerta HPC on demand per supportare ora gli ambienti VMware. Con HPC on demand e R Systems, i clienti possono utilizzare un’infrastruttura avanzata per soddisfare le loro esigenze di elaborazione di punta quando ne hanno bisogno.

Con l’aggiunta di VMware Cloud Foundation, VMware Cloud Director e VMware vRealize Operations, i clienti possono utilizzare un modello operativo cloud ibrido per carichi di lavoro ad alta intensità di risorse e accedere rapidamente alle risorse HPC e pagare ciò di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno.

Dell Technologies offre ora GPU NVIDIA A30 e A10 Tensor Core come opzioni per i server Dell EMC PowerEdge R750, R750xa e R7525.

Le GPU NVIDIA A30 supportano un’ampia gamma di inferenze AI e carichi di lavoro di elaborazione aziendali tradizionali, come l’intelligenza artificiale conversazionale e la visione artificiale. Con le GPU NVIDIA A10, i clienti possono supportare carichi di lavoro misti di intelligenza artificiale e grafica su un’infrastruttura comune, ideale per l’inferenza di deep learning e la progettazione assistita da computer.

Il software GPU virtuale NVIDIA, i desktop virtuali utilizzati da designer, ingegneri, artisti e scienziati vengono eseguiti automaticamente al massimo delle prestazioni.

Il software Omnia è già disponibile in tutto il mondo. HPC on demand con VMware sarà disponibile questo trimestre.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php