Olivetti cede Sixtel a Northern Telecom

Northern Telecom si è accordata con Olivetti per rilevare il 51% della Sixtel e, quindi, divenire unico centro di controllo della joint venture (costituita nel 1995), visto che la società americana già ne possedeva i l restante 49% …

Northern Telecom si è accordata con Olivetti per rilevare il 51% della
Sixtel e, quindi, divenire unico centro di controllo della joint venture
(costituita nel 1995), visto che la società americana già ne possedeva i
l
restante 49%. La cessione della partecipazione avviene per un corrispettivo
di circa 30 miliardi di lire e genera una plusvalenza per Olivetti di circa
20 miliardi. La casa di Ivrea ha motivato la decisione ritenendo l'attivit
à
di Sixtel, basata sulla vendita di apparecchiature, non più coerente con
una strategia di gruppo orientata, nel settore delle telecomunicazioni,
soprattutto sui servizi. La definizione della transazione è prevista entro
i prossimi dieci giorni.
Sixtel è uno dei maggiori fornitori in Italia nel campo delle reti
aziendali su larga scala, con un organico di 231 dipendenti e
un'organizzazione commerciale e di assistenza distribuita su tutto il
territorio. Il portafoglio clienti comprende grandi istituzioni finanziarie
(Banca d'Italia, Istituto Bancario S. Paolo di Torino, Banca di Roma), enti
pubblici (ministeri degli Interni e delle Finanze, Enel, Rai), operatori di
telecomunicazioni (Telecom Italia, Omnitel, Infostrada, Worldcom, Global
One, Albacom, Unisource) e anche qualche realtà del mondo informatico, com
e
Digital ed Eds.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here