Oggi sono quasi 26 milioni gli utenti Dsl

La regione Asia-Pacifico si aggiudica la prima posizione in termini di abbonamenti (10,7 milioni), seguono appaiate America del Nord (6,5 milioni) ed Europa dell’Ovest (6,3 milioni). L’obiettivo dei fornitori è raggiungere i 200 milioni di abbonati nel 2005

29 agosto 2002 Attualmente sono 25,6 milioni le connessioni
Internet Dsl attive in tutto il mondo e, rispetto allo scorso anno, si è avuta
una crescita degli utenti del 36%. Ad affermarlo è il Dsl Forum, consorzio di
cui fanno parte 330 aziende, attraverso un'indagine commissionata alla società
di ricerca Point Topic. "L'obiettivo cui puntiamo - ha precisato William Rodney,
la figura più rappresentativa del Dsl Forum - è quello di raggiungere 200
milioni di collegamenti broadband entro il 2005".


Come è facile presumere, dall'indagine redatta da Point Topic è emerso che la
crescita maggiore si è avuta in regioni in cui gli abbonamenti alla larga banda
sono ancora limitati. Tra queste spiccano il Sud e il Sud Est asiatico, dove le
connessioni Dls sono cresciute del 124% sino a toccare quota 1,12 milioni.
Seconda in questa classifica è la zona composta da Africa e Medio Oriente, dove
il tasso di crescita del 123% ha portato il numero degli abbonati a 107.000. La
terza posizione se l'è aggiudicata l'America Latina: grazie a un aumento del
63%, qui i sottoscrittori a un servizio Dsl sono ora 619.000.


In termini di macro regioni, grazie a i suoi 10,71 milioni l'Asia-Pacifico è
quella che registra oggi il maggior numero di collegamenti broadband. Seguono
pressoché appaiate Nord America (6,5 milioni) ed Europa occidentale (6,3
milioni). L'Europa orientale segna invece decisamente il passo: gli abbonati
oggi sono soltanto 70.000.


Interessante è poi l'analisi riguardante la distribuzione in termini di
impiego aziendale oppure casalingo. Nei mercati relativamente maturi, la
percentuale di sottoscrittori a un abbonamento Dsl che usano la connessione
veloce a casa è nettamente maggiore di quelli che ne fanno uso in ufficio,
mentre la situazione è diametralmente opposta nei nuovi mercati o nelle economie
più piccole. Un esempio: circa il 40% degli abbonamenti attivi in Europa
orientale riguarda usi business mentre in Estremo Oriente in ufficio usano un
collegamento Dsl solo nel 13,8% dei casi, nell'Europa dell'Ovest nel 16,5% dei
casi e in Nord America si arriva al 22,6%.


In assoluto la nazione in cui c'è oggi il maggior numero di connessioni Dsl è
la Corea, dove circa un quarto delle linee telefoniche presenti ha attivo un
collegamento broadband. Seguono Taiwan (11% di penetrazione), Hong Kong (10%) e
Belgio (8%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome