Occupazione giovanile: al via un progetto europeo per 5mila posti

La Commissione europea vara un progetto pilota per aiutare i giovani a trovare lavoro e per fare di Eures un vero servizio occupazionale paneuropeo. Coinvolte le Pmi, che possono chiedere un sostegno finanziario per coprire parte dei costi di formazione dei lavoratori neoreclutati.

La Commissione europea ha avviato un
progetto pilota per aiutare i giovani a trovare lavoro in un altro paese Ue.

Nella fase iniziale il progetto chiamato "Il
tuo primo posto di lavoro Eures
" intende migliorare la mobilità
transfrontaliera di 5.000 persone.

Servirà anche come banco di prova per trasformare
Eures, la rete dei servizi dell'occupazione degli Stati membri, in un servizio
dell'occupazione paneuropeo.

Al progetto si accede cliccando qui.

Nell'ambito del progetto quattro servizi
per l'occupazione selezionati in Germania, Spagna, Danimarca e Italia
aiuteranno i giovani a cercare lavoro in Stati membri diversi da quello
d'origine.

Nel contesto del programma, giovani cittadini
dell'Ue tra i 18 e i 30 anni riceveranno informazioni e aiuto all'assunzione,
nonché la possibilità di un sostegno finanziario per potersi candidare o
seguire una formazione.

Le Pmi possono chiedere sostegno finanziario

Le piccole e medie imprese, con un massimo di 250
lavoratori, possono chiedere un sostegno finanziario per coprire parte dei
costi di formazione dei lavoratori neoreclutati e aiutarli a stabilirsi nel
nuovo contesto.

L'Osservatorio europeo dei posti di lavoro
vacanti e il Bollettino europeo per la mobilità professionale,
pubblicati entrambi in data odierna, contribuiranno anch'essi a fare incontrare
i posti di lavoro offerti e le persone in cerca di lavoro in una dimensione
transfrontaliera.

Il Bollettino europeo per la mobilità
professionale
presenta un'ampia rassegna degli sviluppi recenti sul mercato
del lavoro europeo e indica le tendenze che si registrano sul piano della
domanda di lavoro.

Evidenzia come, attualmente, le qualifiche
elevate rimangano un fattore importante per trovare opportunità di lavoro
mentre un numero crescente di paesi registra un calo dei posti di lavoro
vacanti.

Il Bollettino analizza i posti di lavoro vacanti
offerti tramite il portale Eures e indica dove si possono trovare le migliori
opportunità di occupazione.

Attualmente i profili professionali più
richiesti nell'Ue sono quelli degli addetti alle vendite, degli operatori
finanziari e i lavoratori per i servizi domestici e di ristorazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here