<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Cloud Nutanix rende disponibile Cloud Clusters su Microsoft Azure

Nutanix rende disponibile Cloud Clusters su Microsoft Azure

Nutanix ha annunciato la disponibilità di Cloud Clusters (NC2) su Microsoft Azure, estendendo l’ambiente cloud ibrido ai nodi bare metal dedicati di Microsoft Azure.

NC2 su Azure offre un’infrastruttura iperconvergente e gestione unificata in ambienti cloud privati e pubblici per accelerare l’adozione del cloud ibrido. NC2 su Azure permette ai clienti di distribuire e gestire i carichi di lavoro nel proprio account Azure e nella propria rete VNet, mantenendo così un modello operativo semplice e coerente tra Azure e l’ambiente on-premise.

Grazie alla portabilità della licenza a termine del software Nutanix e alla possibilità di sfruttare tutti i benefici offerti da Microsoft Azure, NC2 su Azure offre ai clienti protezione dell’investimento e la possibilità di scegliere di eseguire i propri carichi di lavoro in un ambiente cloud ibrido. NC2 su Azure è disponibile per i clienti su nodi bare metal dedicati di Azure nelle regioni Azure del Nord America – altre regioni seguiranno nel 2023.

“Le aziende stanno adottando il multicloud ibrido per passare facilmente dall’on-premise al cloud pubblico, ottimizzare i costi per carichi di lavoro efficienti e sicuri e sfruttare un modello di abbonamento flessibile”, ha dichiarato Rajiv Ramaswami, Presidente e CEO di Nutanix. “NC2 su Azure permette ai nostri clienti di migrare ad Azure in modo fluido grazie a una gestione coerente di app e dati in tutto l’ambiente multicloud ibrido”.  

“Sebbene il cloud pubblico si sia dimostrato un investimento essenziale per le aziende, molti clienti hanno necessità di eseguire e gestire i carichi di lavoro in ambienti cloud pubblici e privati”, ha dichiarato Scott Guthrie, Executive Vice President, Cloud + AI Group, di Microsoft. “NC2 su Azure offre una gestione coerente dell’infrastruttura delle aziende sia on-premise che in cloud, riduce la latenza di rete e offre una maggiore efficienza dei costi”.

I clienti possono ora eseguire carichi di lavoro su NC2 su Azure e gestire le istanze Azure dall’interfaccia di gestione di Nutanix. Ciò consente ai clienti di eseguire carichi di lavoro ibridi su cloud privati e Microsoft Azure, senza dover riprogettare le applicazioni. I risultati previsti includono un’operatività IT semplificata e coerente tra i vari cloud, una rapida adozione del cloud ibrido e un TCO inferiore rispetto ad altre soluzioni di distribuzione cloud.

I clienti possono inoltre usufruire di Azure Hybrid Benefit e di Extended Security Updates per migliorare costi, sicurezza ed efficienza. I clienti Nutanix potranno trasferire le loro licenze a termine esistenti a NC2 su Azure o fruire on-demand del software Nutanix attraverso Azure Marketplace, beneficiando così di uno spostamento fluido tra cloud privati e Microsoft Azure.

I clienti possono sfruttare NC2 su Azure per:

  • Semplificare e ottimizzare il disaster recovery, eliminando la necessità di mantenere un sito secondario grazie all’utilizzo della capacità on-demand di Microsoft Azure per il failover.
  • Accedere on-demand alla funzionalità di capacity bursting su Microsoft Azure, per adattare rapidamente la capacità, sfruttando le applicazioni e gli strumenti esistenti.
  • Migrare e rinnovare i datacenter spostando facilmente le applicazioni e i dati esistenti così come sono, senza dover ricorrere a costose e lunghe operazioni di refactoring o retooling.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php