Nuovi tool vocali da Ibm e Dragon Systems

Ibm e Dragon Systems, i due protagonisti del mercato dei software per il riconoscimento vocale, hanno annunciato due nuovi prodotti dedicati rispettivamente alla gestione dei testi nelle comunicazioni on line e all’arricchimento della gamma di prodotti

Ibm e Dragon Systems, i due protagonisti del mercato dei software per il
riconoscimento vocale, hanno annunciato due nuovi prodotti dedicati
rispettivamente alla gestione dei testi nelle comunicazioni on line e
all'arricchimento della gamma di prodotti esistente.
Ibm ha lanciato ViaVoice Online Companion, un tool che consente agli utenti
di Internet di parlare nelle chat room e di dettare messaggi di email. Il
prodotto va utilizzato insieme al pacchetto Ibm ViaVoice 98, che
rappresenta il prodotto più avanzato della gamma di Big Blue in questo
segmento di mercato. Questo tool consente fra l'altro agli utenti di
comandare con la voce diverse funzioni del mouse e della tastiera. Inoltre,
gli utenti hanno anche la possibilità di inserire abbreviazioni di uso
comune ed emot-icon durante la dettatura delle email e durante le sessioni
nelle chat line.
ViaVoice Online Companion viene venduto negli Stati Uniti a meno di 20
dollari, mentre il prodotto completo ViaVoice 98 costa da 50 a 150 dollari,
a seconda della versione scelta.
Quanto all'intraprendente Dragon Systems, la società ha annunciato
recentemente la disponibilità di una nuova gamma di strumenti per il
riconoscimento vocale indirizzati al mercato degli utenti aziendali.
Le novità consistono in un trio di proposte: un'edizione enterprise del
software di riconoscimento Naturally Speaking, un programma di licenze per
le imprese di grandi dimensioni e un microfono di nuova concezione che
sarebbe in grado di ridurre drasticamente le incompatibilità fra il
programma di riconoscimento e l'hardware del personal computer utilizzando
lo standard Universal Serial Bus.
NaturallySpeaking Enterprise Edition consente agli utenti di memorizzare i
dati necessari alla traduzione direttamente sul server aziendale, in modo
da ridurre lo spazio necessario sul disco fisso locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here