Home Apple Nuovi iMac da 24” con chip Apple M1, sono aperti gli ordini

Nuovi iMac da 24” con chip Apple M1, sono aperti gli ordini

Apple ha avviato la possibilità di ordinare i nuovi iMac da 24″ colorati e iPad Pro, entrambi potenziati dal chip M1, così come la nuova Apple TV 4K di ultima generazione.

Tutti questi nuovi dispositivi possono essere ordinati ora, ma saranno disponibili nella seconda metà di maggio.

Diamo uno sguardo agli iMac, che presentano le maggiori possibilità di configurazione e personalizzazione.

iMac

Innanzitutto, è possibile ordinarli e acquistarli – rimanendo nell’ambito dei canali diretti della società di Cupertino – sia su Apple Store Online che in quelli fisici. Questi ultimi però, a quanto pare, sono nelle finiture Blu, Verde, Rosa e Argento.

Su apple.com è invece possibile ordinare tutte le sette finiture di colore disponibili: in aggiunta, ci sono anche Giallo, Arancione e Viola.

In realtà, per il modello base al momento anche su Apple Store Online sono selezionabili solo le prime quattro finiture. Ma vediamo per l’appunto i modelli disponibili.

Il nuovo iMac da 24” nella configurazione base costa 1.499 euro e offre: chip Apple M1 con CPU da 8‑core e GPU da 7‑core, archiviazione da 256 GB, 8 GB di memoria unificata, display Retina 4,5K da 24”, due porte Thunderbolt/USB 4, Magic Keyboard.

La configurazione intermedia di iMac da 24” costa 1.719,00 euro e in più offre GPU 8‑core, due porte USB 3, Gigabit Ethernet, Magic Keyboard con Touch ID. Quindi maggiori opzioni di connettività e la possibilità di riconoscimento e sblocco con l’impronta digitale, non disponibile nel modello più economico.

Il modello top della nuova linea di iMac da 24” costa 1.949,00 euro e, rispetto alla configurazione intermedia, presenta in più 512 GB di storage.

iMac

Anche nel top di gamma rimane la quantità di 8 GB di memoria unificata che, con le esigenze e le applicazioni di oggi, ci sembra possa risultare stretta per diverse categorie di utenti.

Per personalizzare la configurazione con 16 GB di memoria unificata, quindi soli 8 GB in più, è necessario sborsare altri 230 euro. Anche su questo, immaginiamo che molti saranno tutt’altro che contenti.

Lo storage del modello base si può espandere fino a 1 TB, mentre per gli altri due modelli fino a 2 TB, con costi che variano a seconda della configurazione di partenza e arrivano fino a 690 euro.

Per il modello base la Gigabit Ethernet è disponibile come opzione aggiuntiva a pagamento, al costo di 26 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php