Nuova vita per Passepartout

23 settembre 2004. ” La nostra strategia si fonda sulle partnership”. All’apertura dei lavori della convention di Passepartout il presidente Stefano Franceschini sente la necessità di lanciare un messaggio chiaro ai suoi rivenditori. In vista degli sco

23 settembre 2004. " La nostra strategia si
fonda sulle partnership". All'apertura dei lavori della convention di
Passepartout il presidente Stefano Franceschini sente la necessità di lanciare
un messaggio chiaro ai suoi rivenditori. In vista degli scossoni previsti
dall'arrivo di Microsoft sul mercato dei gestionali, il presidente chiede ai
partner di canale di "fare gruppo". L'azienda sanmarinese, che ha colto
l'occasione per festeggiare il quindicesimo anniversario e l'apertura della
nuova sede, intende riclassificare meglio la propria struttura di vendita,
crescere sulla fascia media del mercato

e investire nei servizi per i partner.


La nuova sede, per
esempio, ospiterà un albergo e un ristorante per accogliere rivenditori e
clienti che vorranno seguire i corsi di formazione o presenziare alle demo delle
nuove release. Il "world trade center"
di San Marino, inoltre, ospiterà il call center di Passepartout rivolto a clienti e partner, altro importante investimento della software house. " Prevediamo di partire con una struttura di cinquanta persone - dichiara Franceschini -, specializzate sulle nostre soluzioni. Il call center vorrà essere una struttura di appoggio ai nostri partner, che agirà comunque sempre a nome del partner".


Tra i servizi rivolti al canale , Passepartout annovera anche un sistema informativo dedicato, per automatizzare l'inserimento degli ordini via Internet e una raccolta di applicazioni verticali sviluppate a partire dal gestionale. In un'area del sito sarà disponibile la documentazione relativa alla personalizzazione su un certo settore, che servirà alla software house per capire in quali mercati sono presenti le sue 70mila installazioni e ai partner come esperienza specifica eventualmente da replicare.


Sul fronte dei nuovi
prodotti, il responsabile delle nuove tecnologie, Lorenzo Lionello, ha
illustrato, tra l'altro, l'evoluzione di "Filippo"
, nome in codice del nuovo gestionale. Si tratta della riscrittura di
Passepartout su piattaforma .Net
- afferma Lionello -, e intendiamo proporlo ai nostri partner in modo graduale, rilasciando i moduli uno per volta. "Filippo" è realizzato su una architettura multilivello specifica per il web, con interfaccia remotizzabile su Windows e ha un framework completamente nuovo. Le capacità di programmazione, che hanno fatto la fortuna di Passepartout, sono state ulteriormente raffinate. " Nonostante i sorgenti non siano pubblici - dichiara Lionello -, il partner potrà contare su un ambiente di metadati in cui abbiamo codificato la logica del programma. In pratica si potrà cambiare le funzionalità del programma senza modificare i sorgenti".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here