Nrg – Prodotti e consulenza in una visione d’insieme

Il passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale ha portato all’introduzione in azienda di macchine multifunzionali che uniscono differenti device in un unico prodotto. Ciò ha avuto come conseguenze l’ottimizzazione e la saturazione della prod …

Il passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale ha portato all'introduzione in azienda di macchine multifunzionali che uniscono differenti device in un unico prodotto. Ciò ha avuto come conseguenze l'ottimizzazione e la saturazione della produzione documentale, ma ha anche generato altri bisogni e altre opportunità. «Per esempio - dice Massimiliano Barberis - un'attrezzatura multifunzionale di rete è in grado di ricevere input sottoforma di scansione, fax, spool di stampa e riesce a elaborare e gestire i canali di output in maniera variegata. Questa evoluzione è il driver di tutto ciò che riguarda l'archiviazione elettronica della documentazione passiva, come scansione, indicizzazione e archiviazione di fatture».


Sono due gli elementi individuati da Nrg, per controllare i costi: un approccio alle esigenze dell'utente e un'infrastruttura tecnica di monitoraggio. Il primo fattore è di natura consulenziale: si analizza la situazione di partenza per progettarne il miglioramento. Dal punto di vista tecnologico, Nrg propone un contratto “ad uso”, con un sistema “Pay Per Page”, in cui l'azienda paga solo ciò che produce. In base a questo accordo, l'utente corrisponde un importo unitario per ogni pagina prodotta. Il parco macchine del cliente è rilevato da Nrg, che corrisponderà l'equivalente del valore residuo. Il risparmio è la conseguenza del processo di eliminazione dei costi nascosti di sottoutilizzo e ridondanza.


Non si possono, poi, considerare i sistemi di riproduzione e stampa senza tener conto della gestione dei dati e dei file: significherebbe non valutare i reali volumi di produzione documentale e sottostimare i costi di integrazione. Una visione di insieme permette di capire dove collocare i macchinari, a seconda delle esigenze di chi li usa. E il semplice outsourcing del sistema stampa non è un sicuro vantaggio. Offre controllabilità dei costi, ma «per ottimizzare occorre confrontare i costi in una logica make or buy» dice Barberis. Anche per quanto riguarda i vantaggi dell'archiviazione ottica sostitutiva, bisogna fare distinzioni. L'eliminazione di documenti cartacei a fini legali non si traduce in un risparmio assoluto di carta. I veri risultati raggiunti sono in termini di sicurezza di stoccaggio del dato, di risparmio di spazio e velocità di archiviazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here