Novell si divide per i contenuti

La societa scorporera alcuni prodotti e servizi mirati alla content delivery, concentrandoli in nella nuova Volera Incorporated. Soci di minoranza saranno Nortel Networks e Accenture.

La distribuzione dei contenuti in rete è l'ultima moda tra i provider
infrastrutturali e anche Novell si sta adeguando attraverso una
strategia di spin off. La società che ha inventato NetWare ha deciso
di scorporare alcuni prodotti e servizi mirati alla content delivery,
concentrandoli in una nuova azienda, Volera Incorporated. Soci di
minoranza in Volera saranno Nortel Networks e Accenture, fino a
pochissimo fa meglio conosciuta come Andersen Consulting.
Inizialmente Volera sarà finanziata con un investimento di 80 milioni
di dollari in contanti e servizi (50 di questi milioni sono a carico
di Novell), e assumerà la responsabilità della divisione Internet
Caching Systems della stessa Novell. Con l'occasione l'intera
piattaforma di prodotti viene ribattezzata Excelerator e in
quest'ambito verranno erogati i servizi di Content Exchange.
Excelerator è una cache intelligente che può essere collocata sul
front end del server Web sottoforma di proxy di tipo "reverse",
oppure sul punto di presenza del provider, sulla periferia della
rete. Quando il server originatore richiede un determinato contenuto,
Excelerator intercetta la richiesta e stabilisce se fornire parte di
questo contenuto dall'origine, dalla cache o dal sottosistema di
distribuzione (Cdn, content delivery network) utilizzato. Il
presidente della nuova società, Simon Khalaf, annuncia che Solera
suddividerà la propria azione di marketing nei segmenti delle grandi
imprese, degli Isp e dei provider specializzati in Cdn. Per questi
due ultimi segmenti si avvarrà della collaborazione con Nortel. dal
punto di vista della strategia di canale, l'azienda continuerà a
sfruttare le singergie con partner quali Compaq, Dell e Nortel per la
configurazione di server appliance basate sul software di caching. La
piattaforma Exclerator può interfacciarsi con le soluzioni Akami,
Mirror Image e Digital Island.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here