Novell estende iChain, l’architettura per l’e-business

Tra i partecipanti del Comdex, aperto in questi giorni a Las Vegas, c’è anche Novell, storico marchio dei sistemi operativi di rete locale. Impegnata in una radicale trasmigrazione verso Ip, Novell ha annunciato la nuova versione dei servizi di …

Tra i partecipanti del Comdex, aperto in questi giorni a Las Vegas,
c'è anche Novell, storico marchio dei sistemi operativi di rete
locale. Impegnata in una radicale trasmigrazione verso Ip, Novell ha
annunciato la nuova versione dei servizi di integrazione iChain, una
piattaforma per la creazione e la gestione di reti di e-business
sicure. IChain viene utilizzata dalle aziende per gestire le loro
infrastrutture come un'unica architettura unificata, hanno spiegato i
responsabili di Novell. La piattaforma funge anche per
l'amministrazione centralizzata dei servizi e dispone di un unico
sistema di autenticazione, sicurezza e controllo degli accessi.
L'utente deve effettuare una volta sola il login per godere di un
accesso trasparente a tutti i siti Web e alle applicazioni che sono
state integrate su iChain. La nuova versione 1.5 è stata spostata sul
caching server Internet di Novell, una speciale edizione del suo
Internet Caching System. Precedentemente, la prima versione di iChain
era basata sui server proxy inseriti nell'ambito della suite
BorderManager, di NetWare. L'uso di Ics come standard per i servizi
di proxy ha il vantaggio rappresentato dalle architetture basate su
"appliance", spiega Novell. IChain ha inoltre integrato tutti i
servizi di messaggistica sul protocollo Ldap, lo stesso meccanismo di
trasmissione usato per il dialogo tra il proxy e gli eDirectory di
Novell. Ldap è diventato lo standard per l'accesso alle informazioni
di directory da parte delle applicazioni basate su Web.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here