Notebook a quota 500

Per ora un caso singolo: negli Usa Dell propone un Inspiron a 499 dollari. E se fosse un trend?

Sarà l'estate, sarà il mercato americano, sempre alla ricerca dell'eccesso, sarà l'effettivo destino di un dispositivo, che alla sua introduzione sul mercato, in un'altra era di mercato, costava uno sproposito e che ora, complice la banalizzazione della tecnologia registra inevitabilmente un continuo ribasso, ma pare che la soglia dei 500 dollari per un notebook stia diventando una realtà.


Accade negli Usa che Dell offre un Inspiron a 499 dollari. Prezzo normale, 649: meno 150 dollari.


Si tratta di un portatile con un disco fisso relativamente contenuto, 30 Gb, "solo" 256 Mb di Sdram Ddr, display da 14,1 pollici e processore Intel Celeron 350 a 1,3 GHz.


Un modello entry level, pertanto. Ma pur sempre 499 dollari.


I motivi scatenanti l'offerta possono essere ricercati, si è detto, nelle tradizionali offerte estive, in una buona articolazione della catena di produzione (tipica di Dell) e nella disponibilità di display Lcd a buon prezzo.


Ma non si può negare che questo sia un segnale epocale, che non tarerà, come è sempre avvenuto, a trovare emuli.


Solo un anno e mezzo fa il notebook più economico costava 799 dollari, e a quel tempo la barriera degli 800 sembrava il limite naturale accettabile.


Ora siamo a 500 e anche se, si fa notare, la soglia di prezzo e le caratteristiche fisiche ne fanno un modello per il consumer, dato che l'ambiente professionale predilige gli esemplari slim e più dotati (e quindi più costosi: almeno 999 dollari) è probabile che presto vedremo un'offerta business che cercherà di spingersi verso tale quota dimezzata di prezzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here