Nortel «riapre» il broadband

La società canadese ritorna sui propri passi e integra strumenti di accesso broadband forniti da tre partner.

18 febbraio 2004

Nortel rientra nel mercato dell'accesso broadband. Lo dicono tre accordi che la società canadese ha stretto con altrettante realtà, oltretutto attingendo in ogni parte del mondo.


Si tratta, infatti, di partnership strette con la californiana Calix Networks, l'israeliana Eci Telecom e l'austriaca Keymile.


Uscita dal mercato dei prodotti per l'accesso broadband nel 2001, con la cessione di asset come il carrier di digital loop a Zhone Technologies, o con la chiusura di rami d'azienda, ora ci rientra perché i segnali che ne riceve sono buoni e non parlano più di banalizzazione dei prodotti con conseguente riduzione dei margini.


Le tendenze, infatti, sono ben altre, dato che i carrier parlano sempre più spesso di offrire servizi di VoIp, video on demand, streaming in alta definizione, video conferenza. Il che significa che hanno bisogno di strumentazione acconcia.

E dato che Nortel gliene fornisce per altri pezzi della catena Tlc, con gli accordi stretti con i tre succitati produttori può completare la propria offerta, specie quella sul fronte dei dispositivi di accesso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here