Home Software Sviluppo No code, così Softr rende facile a tutti costruire app aziendali

No code, così Softr rende facile a tutti costruire app aziendali

Softr è una piattaforma no code basata su Airtable, dall’utilizzo semplice e dalla curva d’apprendimento rapida, per creare applicazioni aziendali.

Tra i vari casi d’uso per cui è possibile impiegare Softr, ci sono ad esempio: strumenti aziendali interni, portali per i clienti, directory di risorse, community online e altri.

Dal lancio della piattaforma di web app building, all’inizio del 2021, più di 35.000 tra imprese e operatori hanno iniziato a utilizzare Softr per costruire app personalizzate alimentate dai loro dati, ha reso noto l’azienda.

Ora, Softr ha annunciato di aver raccolto 13,5 milioni di dollari in un round di finanziamenti di serie A guidato da FirstMark Capital, con gli investitori esistenti di AtlanticLabs e nuovi investitori.

Nella vision della startup, con questo finanziamento inizia un nuovo capitolo del viaggio di Softr.

La società ha infatti intenzione di realizzare il più grande ecosistema al mondo di sviluppatori e partner per costruire applicazioni no code.

no code Softr

Come primo passo, entro quest’anno Softr ha programmato di diventare una piattaforma agnostica che si aggancia ai dati di un’organizzazione: Airtable, Google Sheets, Database relazionali (SQL), API e così via.

Ciò, al fine di consentire agli innumerevoli knowledge worker di costruire i propri strumenti per eseguire il proprio lavoro in modo più efficiente, sia internamente con altri membri del team che esternamente con i loro clienti e partner.

In secondo luogo, le aziende saranno in grado di estendere Softr oltre la piattaforma stessa, con l’aiuto di tre pilastri principali.

Il primo è il Template Marketplace, che la CEO e fondatrice di Softr Mariam Hakobyan ha dato come in arrivo. Il Template Marketplace è progettato per rendere facile per chiunque scoprire, creare, collaborare, condividere e vendere le proprie app sotto forma di template.

Il Component Store arriverà invece entro il prossimo anno e consentirà di scoprire e riutilizzare componenti di terze parti creati da una community di sviluppatori.

Il terzo pilastro dell’ecosistema è rappresentato dai Softr Experts (funzionalità già lanciata). Tutti gli sviluppatori e partner che lavorano con Softr, saranno abilitati a costruire soluzioni personalizzate e a crescere con l’ecosistema.

no code Softr

La peculiarità di Softr è che introduce un approccio fondamentalmente diverso alla realizzazione di applicazioni personalizzate.

Il suo approccio unico consiste in un’esperienza modulare di costruzione lego-like con business logic out-of-the-box. Invece di creare le app pixel per pixel, questo approccio permette di crearle come un lego.

A livello core, le unità di Softr sono i building block. Ogni building block rappresenta un pezzo logico dell’applicazione, tra cui il frontend, la logica di business e il backend (autenticazione, liste e tabelle, pagamenti Stripe, grafici, blocchi calendario e così via).

Questo approccio rende Softr facile da usare ma potente e dà agli utenti aziendali la possibilità di creare portali per i clienti, strumenti interni e dashboard in poche ore, con una curva di apprendimento pari a zero e in modalità no code. Il tutto alimentato dai dati dell’azienda.

Tutte le applicazioni create con Softr sono inoltre automaticamente responsive e funzionano senza problemi su mobile e tablet.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php