New.net minaccia l’Icann con domini non autorizzati

La start up New.Net, appartenente alla scuderia dell’incubatore Idelab! ha, recentemente, lanciato un insieme di domini di primo livello, esterni al meccanismo di autorizzazione ufficiale del sistema per i nomi dei domini Internet. La società ha …

La start up New.Net, appartenente alla scuderia dell'incubatore
Idelab! ha, recentemente, lanciato un insieme di domini di primo
livello, esterni al meccanismo di autorizzazione ufficiale del
sistema per i nomi dei domini Internet. La società ha dichiarato di
voler così rispondere alla domanda del mercato per nuovi nomi di
dominio di primo livello generata dalla stessa Icann rimandando a
oltranza il processo per introdurre nuovi Top Level Domain. New.Net
ha quindi iniziato a consentire agli utenti di registrare domini al
costo di 25 dollari all'anno in ognuna delle 20 categorie di Top
Level Domain: shop, .mp3, .inc, .kids, .sport, .family, .chat,
.video, .club, .hola, .soc, .med, .law, .travel, .game, .free, .ltd,
.gmbh, .tech and .xxx. Icann, l'Internet Corporation for Assigned
Names and Numbers che è responsabile della coordinazione tecnica dei
Dns, non ha ovviamente autorizzato i nuovi Top Level Domain.
Recentemente, Icann ha rivelato che le trattative con le sette
società autorizzate a introdurre nuovi Tld (Top Level Domain) nella
struttura autorizzata stanno richiedendo più tempo del previsto.
L'introduzione di nuovi domini come .info e .biz non è infatti attesa
prima del prossimo inverno. Sin da quando Icann ha preso le sue
decisioni lo scorso novembre, è stata sottoposta a una raffica di
critiche per la scarsa velocità nelle delibere, e per le decisioni
stravaganti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome