Networking e Pmi. Gli affari dei distributori

Il mercato del networking ha un elevato tasso di crescita, favorito dal fatto che i vendor hanno via via proposto server di fascia bassa a livelli accessibili. Un business ghiotto per i distributori. Vediamo come




A che punto si trova lo sviluppo del networking nella piccola e media impresa italiana? La maggior parte dei distributori nel nostro Paese ha strutture, servizi, personale dedicato a questo business che si presume crescerà notevolmente nel corso dei prossimi anni.
Certo è che al momento sono le aziende di maggiori dimensioni a essere predisposte a implementare una rete in azienda, mentre le più piccole sono ferme alla prima informatizzazione. Wireless, linee veloci e dispositivi per telecomunicazioni traineranno lo sviluppo di questo settore, a detta degli esperti. Anche una maggiore attenzione alla sicurezza dei dati ha portato a investire di più in prodotti pensati per proteggere le informazioni. E le piccole medie imprese si stanno accorgendo che, poiché mancano al loro interno le conoscenze tecniche necessarie, è meglio affidarsi a partner competenti.
E intanto i distributori mettono a punto una serie di servizi per aiutare i propri partner, che non sempre dispongono di personale specializzato, a supportare le imprese clienti.
Algol, per esempio, offre supporto ai partner attraverso il servizio AlgolTech, mentre Tech Data dispone di ben cinque business unit dedicate al networking, oltre a portali specializzati. Formazione e configuration center per Ingram Micro. Ci sono, poi, i servizi di supporto pre e post vendita di Eds-lan, Globaltech e Icos per aiutare a progettare soluzioni e presentarle poi all'utente finale. Azlan mette a disposizione un Competence Center per fornire consulenza in tutte le aree critiche della pianificazione It.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here