NetStorage virtualizza sotto Solaris e Linux

La società milanese ha realizzato Ovm-H, software per integrare e consolidare i supporti di memorizzazione sotto Solaris e Linux.

30 settembre 2004

NetStorage, società milanese specializzata nello sviluppo di software per la gestione dello storage sotto Solaris e Linux ha presentato Ovm-H, un software per creare un ambiente di archiviazione dati centralizzato, condivisibile in rete da tutti gli utenti e da qualsiasi applicazione.


Ovm-H integra differenti supporti di memorizzazione, sfruttandone le specifiche caratteristiche, che vanno dalla velocità di accesso alla longevità del dato, dal costo di memorizzazione alla conformità alle diverse norme vigenti sulla conservazione dei dati.


Trattasi, quindi, di software per il consolidamento dello storage, che permette la creazione di un volume virtuale illimitato e composto da uno o più dispositivi di archiviazione eterogenei.


La soluzione di NetStorage esegue in automatico la migrazione dei dati fra i differenti dispositivi di archiviazione, in base alle politiche aziendali di gestione del ciclo di vita dei dati.


Ovm-H può gestire contemporaneamente più dispositivi di archiviazione: due livelli Raid da utilizzare come cache, jukebox ottici, librerie a nastro, sistemi Cas e Nas.


Predisposto per funzionare 24h, l'ambiente di NetStorage è programmato per eseguire il backup veloce. Le attività di configurazione e manutenzione del database possono avvenire a sistema aperto.


In caso di corruzione dell'operazione, Ovm-H è in grado di ricostruire da zero il database partendo dall'elenco dei dispositivi assegnati.


Vmnet-H, poi, è un software opzionale per Ovm-H che permette di costruire una configurazione fault tolerant, duplicando in tempo reale un volume su un server remoto, senza rallentare le attività del sistema primario.


Ovm-H, disponibile per Sun Solaris e Linux è distribuito in Italia da Terasystem.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here