NetApp, le mani sui dati non strutturati

La società rilascia LockVault, sistema software per il backup incrementale di tutti quei dati che la legge impone di conservare.

22 settembre 2004

Network Appliance ha rilasciato LockVault, una soluzione software che punta a risolvere le operazioni legate alla conservazione dei dati come legge impone.


LockVault, infatti, porta con se funzionalità di backup, disaster recovery e conservazione dei dati non strutturati, configurandosi come sistema per il backup in conformità normativa.


La soluzione proposta da NetApp è rilevante, in quanto i dati non strutturati spesso costituiscono anche più del 50% dei dati presenti in un'azienda, e generalmente sono a flusso costante.


LockVault, allora, si configura come soluzione per l'archiviazione veloce ed efficiente pensata per supportare l’adeguamento, da parte delle aziende, ai parametri per la conservazione dei dati imposti dalle ormai incipienti normative, come la Sec 17a-4.


Secondo NetApp, LockVault elimina la necessità di continue identificazioni dei dati contenuti in fogli elettronici, presentazioni o file in formati interni che possono essere soggetti a normativa. Con il software in questione l'archiviazione dei dati non strutturati avviene in modo permanente, copiando e archiviando solamente i blocchi modificati successivamente all'ultimo backup incrementale.


Ogni modifica ai dati è protetta da blocco del sistema: ogni immagine di backup può essere immediatamente verificata, individuata, indicizzata, o recuperata, in quanto non è prevista da LockVault possibilità di modifica o cancellazione se non dopo la data di scadenza prevista.


Con il NetApp Compliance Journal, poi, l'amministratore di sistema dispone di un auditing inalterabile che garantisce l'autenticità di tutti i backup eseguiti. Previsto anche il periodico backup online su disco dei dati non strutturati.


LockVault è integrato con il software NetApp SnapMirror, supportando la replica remota Worm-to-Worm ed è compatibile con i dati Windows, Unix o Linux residenti in un sistema NetApp.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here