.Net non avrà la testa di J2ee

Secondo Giga, nell’arco dei prossimi due anni, Microsoft non catturerà più del 35% del ricco mercato dello sviluppo di applicazioni enterprise e non riuscirà a sfondare nei confronti del suo maggior concorrente, la piattaforma J2ee di Sun.

Nell'arco dei prossimi due anni, Microsoft non catturerà più del 35% del ricco mercato dello sviluppo di applicazioni enterprise e non riuscirà a sfondare nei confronti del suo maggior concorrente, la piattaforma Java 2 Enterprise Edition di Sun Microsystems. La previsione viene formulata in un recente studio del Giga Information Group, nel quale l'analista Randy Heffner, sottolineano la funzione di rafforzamento della piattaforma Microsoft svolta da .Net, mette anche in evidenza la scarsa probabilità che l'avvento della nuova strategia possa sostanzialmente mutare l'attuale quadro a breve-medio termine. "In altre parole, non siamo in presenza di un “killer” di J2ee", scrive Heffner. Giga ritiene che l'85% della clientela large account utilizza come piattaforma di sviluppo J2ee o un prodotto Microsoft. La prima delle due scelte, secondo Giga, offrirebbe un set di strumenti più ampio e una maggiore indipendenza dalle soluzioni fornite da altri vendor, due fattori che terrebbero a una certa distanza .Net. Microsoft conserva un certo margine di vantaggio nelle aziende di dimensioni più piccole, anche se il rapporto cita le qualità di robustezza, clustering e bilanciamento dei carichi di J2ee. Tutto questo nell'attesa che prodotti .Net e C# abbiano tempo di maturare. E' possibile, conclude lo studio, che i livelli di stabilità già raggiunti da piattaforme non-.Net arriverranno solo alla fine del 2002 o addirittura nel 2003.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here