Nessuna elezione online per l’Icann

Per il rinnovo di una parte del proprio consiglio di amministrazione il prossimo novembre, l’Icann rifiuta di adottare il meccanismo delle lezioni online

L'Icann non è una democrazia. E con queste parole, pronunciate dal presidente Stuart Lynn ad Accra nel Ghana, la questione elezioni online sembra liquidata definitivamente, malgrado lo statuto dell’organismo preveda che la metà del direttivo venga eletto direttamente dagli internauti. E così, a novembre, quando sarà il momento di rinnovare parte del consiglio di amministrazione, per l'arrivo a fine mandato di 5 dei 19 consiglieri in carica, non solo gli internauti non potranno votare, ma nessuno ha dato indicazioni chiare su come la loro voce sarà rappresentata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here