Nel 2012 il Cio deve guardare al di fuori della sua azienda

L’analisi di Gartner, condotta su oltre 2.300 Cio in tutto il mondo, mostra le nuove priorità per questi manager, che continuano a fare i conti con budget non certo in crescita.

Budget Fermi, ma priorità crescenti.
Non è stato facile il 2011 dei Cio e il 2012 rischia di essere ancora più complesso.

Lo sostiene Gartner, analizzando i risultati di una indagine condotta presso i Cio aderenti al suo Executve Program, in tutto il mondo.
2335 i Cio intervistati, in rappresentanza di 37 comparti e appartenenti a 45 Paesi diversi, e un risultato poco confortante: complessivamente i budget It sono destinati ad aumentare dello 0,5%, ma per i Cio americani ed europei la cinghia si farà ulteriormente stretta.

In questo contesto, di nuovo si torna a parlare del ruolo dei Cio e dei cambiamenti in atto.
Così, scendono nelle quotazioni i manager che guardano all'It come strumento per le attività di automazione, integrazione e controllo, mentre risulta in ascesa il borsino dei Cio in grado di guidare la proposta tecnologica in un'ottica di amplificazione delle strategie di business e di innovazione e che sanno utilizzare le tecnologie per migliorare e rafforzare la customer experience e per ridurre i punti di debolezza interni.
”Amplificatori di impresa”, così li definisce in sintesi estrema Gartner.

La riduzione dei costi operativi non è più tra le priorità dei Cio intervistati e in fondo è ormai scivolata al terzo posto anche delle richieste da parte del business, che finalmente pone in cima alle sue priorità la crescita dell'azienda e la conquista di nuovi clienti.
Il cliente è al centro del cambiamento e per questo motivo non pare strano che i punto nodali da indirizzare oggi siano le modalità con le quali l'azienda interagisce all'esterno e non più, come in un passato non certo lontano, l'operatività interna.

Volendo tradurre in direzioni tecnologiche questi obiettivi, appare chiaro come la business intelligence e la business analytics occupino il primo posto nell'idea classifica dei Cio, magari in combinazione con strumenti per la gestione della supply chain per migliorare il process management, oppure con strumenti di mobility per la gestione del field, oppure ancora con strumenti sociale per l'acquisizione di nuovi clienti.

L'area della mobility è comunque tenuta sotto stretto controllo: il 61% delle aziende intende migliorarla nell'arco dei prossimi tre anni implementando vere e proprie strategie di mobilità.







































































10 priorità di businessN.10 priorità tecnologicheN.
Migliorare la crescita dell'impresa1Analytics e business intelligence1
Attrarre nuovi clienti2Tecnologie Mobile2
Ridurre i costi di impresa3Cloud Computing (SaaS, IaaS, PaaS)3
Creare nuovi prodotti e servizi4Tecnologie di collaboration4
Portare risultati operativi5Modernizzazione delle strutture legacy5
Migliorare l'efficienza6It management6
Migliorare la profittabilità7CRM7
Attrarre e conservare dipendenti e collaboratori8Applicazioni ERP8
Migliorare l'efficacia di marketing e vendite9Sicurezza9
Espandersi in nuovi mercati e geografie10Virtualizzazione10
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here