Nei portali le speranze di rinascita di Sybase

Data in condizioni disperate non più tardi di un paio d’anni fa, Sybase è invece riuscita nell’impresa di risollevarsi, non senza sorpresa per gli operatori del mercato. Da specialista di database, la società si è via via tr …

Data in condizioni disperate non più tardi di un paio d'anni fa,
Sybase è invece riuscita nell'impresa di risollevarsi, non senza
sorpresa per gli operatori del mercato. Da specialista di database,
la società si è via via trasformata in fornitore di soluzioni
Internet pronte all'uso, non esitando a integrare, via acquisizioni o
partnership, prodotti di altri costruttori. Questa rivoluzione
culturale è alla base di una riscosso che porterà l'azienda, a fine
anno, a un fatturato prossimo al miliardo di dollari, ovvero al
livello già raggiunto (e mai più superato) nel 1996.
Oggi come oggi, Sybase mette in evidenza soprattutto le applicazioni
destinate alla comunità finanziaria o il proprio pacchetto destinato
a creare e amministrare un portale aziendale. Quest'ultimo,
denominato Enterprise Portal, ha di recente ottenuto una menzione
importante dal Gartner Group, che lo ha collocato tra le soluzioni
più avanzate nel proprio campo. Per poter disporre di una soluzione
completa, il costruttore ha aggiunto diversi software al pacchetto
base. Enterprise Server, per esempio, si appoggia a Vignette per la
gestione dei contenuti e ad Autonomy per l'automazione
dell'elaborazione delle informazioni. L'obiettivo è di ridurre il
tempo di implementazione, cosa che presusuppone, però, l'esistenza di
progetti di portali chiaramente definiti e assai simili tra
un'impresa e l'altra. Questo mercato, invece, per ora si caratterizza
per la diversità dei bisogni e dei fornitori.
Sybase ha poi posto l'accento sulla gestione dei contenuti e la
personalizzazione. Se i tool d'infrastruttura passano ormai in
secondo piano, dal punto di vista strategico, tuttavia essi
contribuiscono ancora in modo essenziale al fatturato complessivo. In
effetti, il peso delle filiali I-anywhere Solutions e Ffi
(applicazioni finanziarie) è ancora marginale e il mercato dei
portali cresce per ora con una certa lentezza. Comunque, Ovum ha
stimato che quest'ultimo comparto possa raggiungere un valore di 7
miliardi di dollari nel 2005. Dunque, anche per Sybase lo spazio di
manovra sembra esserci.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here