Ncr investe sul canale

Risorse e programmi dedicati, attività di marketing e di comarketing, ma anche nuovi prodotti per l’indiretta

Portare l'attuale peso dell'indiretta, che oggi pesa per il 25-30% sul totale del fatturato prodotto dalla divisione Retail di Ncr, a numeri ben più consistenti entro i prossimi tre anni”. L'obiettivo che Giulio Cesare Tersalvi, responsabile vendite indirette di Ncr per l'Italia, enuncia per il nostro Paese vale
anche per il resto d'Europa, dove i numeri dell'indiretta si somigliano e gli
obiettivi sono comuni (non a caso, l'headquarter europeo del vendor statunitese
per la parte Retail è proprio a Milano).

Per raggiungerlo il manager non pensa a incrementare il numero dell'attuale trentina di partner suddivisi in Silver, Gold e Platinum, che in base al fatturato costituiscono l'indiretta di Ncr nel nostro Paese, bensì a una serie di iniziative congiunte. “Non solo programmi, attività di marketing e comarketing diversamente finanziate da una quota parte del fatturato prodotto dal canale - spiega il manager -, ma anche prodotti ad hoc per il mercato Retail, come quelli presentati l'autunno scorso e dedicati ai punti vendita di piccole dimensioni”.

A veicolare sul mercato le soluzioni, ma anche a selezionare e a gestire il lavoro dei partner, Red, distributore nazionale delle soluzioni Ncr
con il quale il produttore sta indirizzando prevalentemente i mercati del food e
del non food.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here