Msn, a tutta forza contro Google

A partire dal prossimo Live Earth, il portale di Microsoft intende aumentare il numero di servizi proposti, con particolare attenzione a blog e video. Obiettivo: sbaragliare la concorrenza e diventare un punto di riferimento per gli investitori pubblicitari

Si parla di 2 miliardi di potenziali spettatori a
livello mondiale per l'evento musicale Live Earth, che avrà luogo sabato 7
luglio. Sullo stile dei collaudati Live Aid e del Live 8, in otto città in
rappresentazione dei cinque continenti nell'arco dell'intera giornata si
terranno otto concerti. Si inizierà dall'Oceania e si terminerà in America. I
cantanti e i gruppi che vi prenderanno parte sono circa 150, per la grande
maggioranza di livello mondiale. E Msn avrà in esclusiva la possibilità di
trasmettere live sul Web tutti i concerti. Ma non  solo, proporrà anche
interviste e una serie di iniziative collegate all'evento. E tutti questi
contenuti rimarranno online anche dopo il 7 luglio, come parte del contributo di
Msn all'iniziativa del Wwf  GenerAzione Clima.


Questa, in ordine di tempo, è solo l'ultima delle numerose attività che ha
avviato il portale di Microsoft per mostrare la sua vitalità e la sua intenzione
di non rimanere assolutamente al palo a fronte delle numerose mosse dei
concorrenti, Google in testa. Elemento cardine della strategia, come ha
sottolineato il country manager dell'Online Service Group Pietro Scott Jovine, è
sicuramente Windowes Live Messenger, lo strumento per l'instant messaging che le
statistiche dicono usato da poco meno della metà degli italiani che navigano in
Internet, ossia 10 milioni di persone. Attorno a questo prodotto sono sorti
diversi servizi, come i giochi o alcuni canali televisivi, che nell'arco
dell'anno sono destinati ad assumere sempre più rilevanza nell'offerta Msn.


Scott Jovine ha evidenziato come anche altri servizi offerti dal suo Online
Service Group, quali Live Search, Live Hotmail e Live Spaces incontrino sempre
più favore presso gli utenti Internet. In particolare Live Spaces, lo spazio
destinato ai blog, è tenuto sotto strettissima sorveglianza visto che
attualmente è il secondo servizio di questo tipo a livello nazionale e che ogni
giorno vengono creati oltre 4.500 nuovi spaces. Il desiderio degli italiani di
comunicare ha fatto sì che il numero di blog creati nel nostro Paese su Live
Spaces superi di gran lunga quello delle altre nazioni europee e stia
raggiungendo quello dei cinesi. Non per niente l'italiano è la quarta lingua
parlata nel mondo dei blog (contro la settima posizione come diffusione mondiale
del tradizionale scritto e parlato). E questo va a tutto vantaggio di aziende
come Msn, che hanno così da proporre agli investitori pubblicitari numeri sempre
più rilevanti.


A riguardo Scott Jovine non ha usato mezzi termini: l'obiettivo del portale
Microsoft per il corrente anno fiscale, che per altro è appena iniziato, è di
diventare un punto di riferimento per gli investitori pubblicitari. Oltre che
con le strategie messe in atto dalla Microsoft Digital Advertising Solution, Msn
intende raggiungere tale obiettivo incrementando ulteriormente il numero dei
servizi proposti. In prima linea, e non poteva essere altrimenti, ci saranno i
video. Per ora sul canale dedicato sono proposti solo contenuti di cui sono
stati acquistati i contenuti, ma è al vaglio la possibilità di integrare
contenuti generati dagli utenti.


Un altro aspetto rilevante è il discorso inerente il mobile, che vede da una
parte la possibilità di fruire dei contenuti Msn (ma anche dell'offerta Windows
Live) sui dispositivi mobile e dall'altra di stringere accordi con alcuni
operatori telefonici.


Carne al fuoco ce n'è molta e altra sicuramente ne sarà aggiunta. Ma basterà
per convincere gli investitori pubblicitari che Msn e Windows Live sono più
efficaci di Google?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here