Motorizzazione: gestire l’outsourcing attraverso un buon impianto contrattuale e organizzativo

Motorizzazione è la Direzione che, all’interno del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si occupa di tutte le funzioni relative ai trasporti terrestri. Il ruolo dell’Ict al suo interno è di supporto ai processi di gestione delle abilitazioni …

Motorizzazione è la Direzione che, all'interno del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si occupa di tutte le funzioni relative ai trasporti terrestri. Il ruolo dell'Ict al suo interno è di supporto ai processi di gestione delle abilitazioni alla guida e delle licenze di trasporto.

In Motorizzazione si configura una situazione di outsourcing per la gestione degli applicativi, che dopo un recente processo di centralizzazione, è interamente acquistata all'esterno e gestita attraverso un unico contratto con Eds.

Il contratto prevede il rispetto di livelli di servizio ben definiti e di penali, applicabili in caso di prestazioni insufficienti e ha un impianto che accoglie modifiche, in funzione di cambiamenti nelle normative. «Miriamo ad avere un rapporto più strutturato - afferma Pasquali Danzi, responsabile Segreteria tecnica del Dipartimento trasporti terrestri, - con livelli di servizio prestabiliti, per cui si punti alla qualità del servizio più che alle presenze». Ulteriore evoluzione del contratto è la definizione di figure di interfaccia con l'outsourcer, una reportistica assai dettagliata sulle attività condotte, monitorate anche attraverso un cruscotto di indicatori in tempo reale.

Per Motorizzazione il beneficio principale nella gestione dell'Ict in outsourcing è la possibilità di fruire delle capacità e delle tecnologie di innovazione che il fornitore porta con sé, senza mai perdere il governo e la gestione strategica del cambiamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here