Moratoria debiti Pmi, sono 183 mila le domande accolte

In data 31 ottobre 2010 le domande sull’applicazione dell’avviso comune sulla sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese sono state circa 237 mila, mentre sono 55 i miliardi di debiti ancora in sospeso. C’è tempo fino al 31 gennaio 2011 per presentare le domande.

Il Tesoro rende noto che al 31 ottobre 2010 erano circa 237 mila le domande sull'applicazione dell'avviso comune sulla sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese. Tenendo conto dei tempi di istruttoria (circa 30 giorni), il Tesoro ritiene che fino ad ottobre siano state accolte più di 183 mila domande, per un debito residuo di quasi 55 miliardi.

Le domande per la sospensione potranno essere presentate fino al 31 gennaio 2011 e, ove accolte, daranno luogo a una sospensione del pagamento delle quote capitale dei mutui o dei leasing per un periodo di 12 mesi (6 mesi per i mutui mobiliari). Nei prossimi giorni sarà convocato al Ministero dell'Economia e delle Finanze il tavolo tecnico in cui sono rappresentati tutti i firmatari dell'avviso Comune e che in questi mesi ha monitorato la moratoria per avviare una riflessione sui risultati e gli sviluppi.

Al momento la moratoria non è prorogabile oltre la fine del mese di gennaio, tuttavia le banche e il Ministero stanno valutando delle soluzioni alternative per continuare a sostenere le imprese oltre la scadenza del 31 gennaio 2011. Per usufruire della moratoria, ricordiamo che le piccole e medie imprese devono avere un fatturato annuo minore di 50 milioni di euro (oppure un totale attivo di bilancio fino a 43 milioni di euro) e avere un numero di dipendenti a tempo indeterminato o determinato non superiore a 250 unità.

Il modulo per la domanda è disponibile online sul sito dell'ABI.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here