Money 2002 supporta il passaggio all’euro

Microsoft ha dotato il programma di una completa gestione della moneta unica. Più semplice anche l’utilizzo delle funzioni nel loro insieme. Rivista l’integrazione con il Web.

È in arrivo l'euro con tutte le complicazioni finanziarie che comporterà. Per
limitare al minimo l'impatto che avrà la moneta unica sulla gestione personale
del proprio budget, Microsoft ha dotato la nuova versione 2002 di Money di una
serie di strumenti che semplificano la transizione lira-euro.


Ma non solo. Sempre in un'ottica volta alla semplificazione della modalità
operativa, è stata anche rivista la schermata iniziale: ora l'accesso alle varie
funzioni è decisamente più facile grazie alla presenza di alcuni menu a tendina
personalizzabili. In questo modo è possibile creare una propria pagina iniziale
con menu ottimizzati per le singole necessità.


Rivista anche l'interazione con il Web. In Money 2002 una nuova funzione di
sincronizzazione con il sito Msn Money consente di accedere al proprio
portafoglio titoli da un qualsiasi personal computer connesso a Internet. La
confidenzialità dei dati viene assicurata dal sistema Passport, realizzato
sempre da Microsoft.


Un altro esempio dell'integrazione con il Web arriva da MoneySide. Si tratta
di un'estensione che informa l'utente sullo stato delle sue finanze quando
giunge su un sito abilitato all'acquisto on line. Questa nuova utility, che
comparirà anche all'interno di Internet Explorer come modulo separato, permette
di visualizzare il denaro sul conto corrente e di registrare l'ammontare degli
acquisti effettuati sul sito direttamente all'interno il file di Money.


Il programma dovrebbe essere disponibile dal prossimo mese in tre versioni:
Standard (costo 30,5 euro), Finance (45,5 euro) e Professional (75,9 euro).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here