samsung Display pieghevole aperto

Tra le varie novità presentate da Samsung in occasione della Developer Conference 2018, c’è anche una (parziale) conferma. Una conferma di voci e accenni che si susseguivano da tempo. Si tratta di un dispositivo con schermo pieghevole che funziona da smartphone e, aperto, si trasforma in un tablet.

La novità, dal potenziale di grande interesse, non viene annunciata con grande clamore. Ciò perché non c’è ancora un prodotto finito, pronto per la commercializzazione. Si tratta al momento di un work in progress che uscirà più avanti, di cui Samsung ha mostrato un prototipo.

Questa innovazione in termini di form-factor e configurazione del display apre la strada a un nuovo smartphone pieghevole dal potenziale rivoluzionario. La nuova piattaforma mobile si chiama Infinity Flex Display.

Samsung

Infinity Flex Display offre in un unico dispositivo le funzionalità di entrambi i mondi. Uno smartphone compatto che, quando si apre, offre uno schermo più ampio per il multitasking e la visualizzazione dei contenuti.

Una nuova user experience

L'esperienza d’uso delle app si adatta senza problemi dal display più piccolo a quello più grande, quando il dispositivo viene aperto. Inoltre, è possibile utilizzare contemporaneamente tre app attive sul display più grande.

Dal palcoscenico della Developer Conference 2018, Samsung ha invitato gli sviluppatori a partecipare sin dall’inizio alla costruzione della piattaforma di prossima generazione. Sottolineando inoltre di lavorare in collaborazione con Google e con la comunità di sviluppatori Android, per ottimizzare questo nuovo form factor. Oltre al dispositivo hardware stesso, sarà naturalmente importante avere a disposizione una user experience ottimizzata per il device pieghevole.

Samsung OneUI_MadetofocusSempre in tema di user experience, Samsung ha introdotto anche un nuovo design dell'interfaccia denominato One UI. Questo è caratterizzato da un design pulito e minimale, che concentra i contenuti più rilevanti nella metà inferiore dello schermo. L’obiettivo è di rendere più naturali e comode le operazioni che solitamente l’utente esegue con una sola mano.

Lo stile di vita connesso di Samsung

Samsung sta lavorando per rendere più veloce e semplice per gli sviluppatori la connessione di dispositivi e servizi alla piattaforma SmartThings. Lo scopo viene perseguito con una nuova suite di strumenti nel rinnovato SmartThings Developer Workspace.

Tra questi strumenti avanzati ci sono: SmartThings Cloud Connector, SmartThings Device Kit e SmartThings Hub Connector. Per gli sviluppatori diventa più facile integrare i dispositivi Zigbee e Z-Wave, progettare le soluzioni e rilasciarle sulla piattaforma.

Inoltre, il programma di certificazione aggiornato Works with SmartThings (WWST) offre agli sviluppatori l'accesso diretto alle risorse e agli esperti di SmartThings. WWST aiuta a garantire che i dispositivi e i servizi siano completamente ottimizzati per la piattaforma. È anche un modo per garantire che i consumatori possano vivere la migliore esperienza possibile dell’ecosistema Samsung.

Bixby cresce

Oltre all’IoT, ci sono novità anche per quel che riguarda l’interfaccia intelligente Bixby. Questa si sta evolvendo in una piattaforma di intelligenza scalabile, in grado di supportare prodotti e servizi differenti.

Per facilitare agli sviluppatori la scalabilità dei servizi basati su Bixby, Samsung ha presentato Bixby Developer Studio. Si tratta di uno strumento che fornisce un modo intuitivo per sviluppatori e partner di diffondere l'intelligenza a servizi e dispositivi.

Aiuta a creare facilmente delle Bixby Capsule, funzionalità o servizi realizzati per Bixby. E, successivamente, a renderli accessibili all’interno del Bixby Marketplace. La piattaforma consentirà inoltre agli sviluppatori di adattare facilmente le proprie capsule, da smartphone e televisori a elettrodomestici e altri prodotti.

Samsung ha anche annunciato di essere impegnata nella diffusione, nei prossimi mesi, di Bixby in cinque nuove lingue.

Tra queste c’è anche l’italiano, oltre a inglese britannico, francese, tedesco, e spagnolo.

I commenti

"Abbiamo raggiunto progressi significativi nell'AI e nell'IoT, che saranno cruciali per dare vita alla nostra visione di realtà connessa”. Lo ha affermato DJ Koh, Presidente e CEO della divisione IT & Mobile Communications di Samsung Electronics. "I progressi compiuti in Bixby e SmartThings inaugurano un nuovo capitolo in cui prodotti e servizi di terze parti possono essere integrati nelle piattaforme AI e IoT su larga scala”.

"Il display pieghevole offre le basi per un nuovo tipo di esperienza mobile. Siamo entusiasti di lavorare con gli sviluppatori su questa nuova piattaforma per creare nuovo valore per i nostri clienti. Non vediamo l'ora di vedere dove questa tecnologia e la collaborazione con gli sviluppatori potranno portarci".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome