Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Alessandro Musumeci, direttore generale Direzione Sistemi informativi del Miur

La Direzione Generale dei Sistemi informativi del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) è composta da 68 dipendenti e ha avuto una spesa 2004 di circa 130 milioni di euro. L'area It del Miur serve tutti gli uffici centrali, nonché le 18 direzioni regionali e gli oltre 100 uffici provinciali, oltre a 11.609 scuole, tutti collegati da una intranet (www.istruzione.it/innovazione/). L'area It del Miur gestisce anche il sito www.istruzione.it che è il portale più visitato della Pubblica amministrazione italiana con 8 milioni di accessi medi giornalieri e con punte di oltre 14 milioni (fonte Federcomin).
Dal punto di vista architetturale, in sintesi, il Ced (ridondato) della direzione poggia su sistemi transazionali Cisc e Db2 per la gestione dati in collegamento Tci/Ip. A livello centrale, un cluster Unix da 20 nodi da 850 GB gestisce 11 server Unix e 2 cluster Linux (a due nodi), mentre a livello periferico la struttura è data da oltre 300 server Unix, 24 cluster Linux, 585 apparati di rete e 139 switch di nuova generazione. A tutto questo sono collegati oltre 500.000 pc nelle scuole che possono utilizzare il sistema informativo del dipartimento dell'Istruzione per la gestione amministrativa e didattica. Le funzioni date in outsourcing sono tutta la gestione e lo sviluppo del nuovo sistema (a un Rti composto da Eds, Accenture, Auselda ed Enel) per 199 milioni di euro in 5 anni, e la gestione della rete di telecomunicazioni del ministero e delle scuole a Telecom, Garr e Rupa (circa 20 milioni l'anno). Tutti gli altri progetti vengono svolti da consorzi universitari, assegnati tramite gare o veicolati con acquisti Consip. Alla gestione del Si dell'Istruzione si aggiungono le funzioni di interoperabilità con il sistema universitario, come ad esempio la recente anagrafe studenti universitari disponibile online sul sito www.istruzione.it.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here