Milano high tech con il World computer congress

Dal 7 al 10 settembre i maggiori esperti mondiali del mondo Ict riuniti nel capoluogo lombardo

Le menti migliori dell'Ict mondiale riunite a congresso per discutere del futuro dell'Information & communication technology. Succederà a Milano dal 7 al 10 settembre (www.wcc2008.org) quando il centro congressi di Fiera Milano city aprirà i battenti per ospitare la ventesima edizione del World computer congress, il convegno che si svolge ogni due anni che chiama a raccolta i principali esperti della ricerca e dello sviluppo tecnologico e applicativo. E proprio nel campo applicativo l'Italia ha cercato di dare la sua impronta all'evento di solito molto concentrato sull'aspetto scientifico.


Come spiega Giulio Occhini, direttore generale Aica (Associazione italiana per l'informatica e il calcolo automatico), il Wcc attrae oltre duemila studiosi provenienti da più di sessanta Paesi che a Milano troveranno un fitto calendario di incontri organizzati dall'Ifip (International federation for information processing) e dall'Aica che al classico menu ha aggiunto, novità di questa edizione, una serie di incontri dedicati alla parte applicativa.


Intelligenza artificiale, open source, Human computer interaction, Distributed and parallel embedded system sono alcuni degli argomenti delle conferenze tecniche alle quali si affiancheranno le cross session ove si parlerà dell'Ict in rapporto a settori come turismo, tessile e moda, beni culturali, sport, ambiente e le industry oriented conferences dove gli argomenti saranno quelli del Web 2.0, Ict innovation in financial industry, health, e-government. Donne e tecnologie ed e-inclusion saranno gli atri temi trattati nella tre giorni che vedrà anche la presenza dell'Ict tricolore, degli utenti finali e delle università.
Il congresso sarà aperto da un convegno al quale dovrebbe partecipare il ministro dell'Istruzione Maristella Gelmini e che sarà concluso dall'intevento del commissario europeo Viviane Reading e dal ministro per la Pa Renato Brunetta.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here