MiFID II, tecnologie vocali e biometriche per la conformità

Oggi 3 gennaio entra in vigore il MiFID II, la nuova disciplina che regola i servizi finanziari a livello europeo.

La direttiva, recepita in Italia, rivede e amplia la versione precedente (MiFID) in materia di prestazione dei servizi di investimento, tutela degli investitori, definizione di servizi di consulenza indipendenti e adeguatezza della comunicazione.

Stando a quanto risulta alla società svizzera Spitch, pare che ancora molte aziende non siano riuscite a implementare tutti i processi atti a soddisfare i requisiti normativi previsti dall’articolo sulle dotazioni tecnologiche per la registrazione e monitoraggio delle chiamate.

In particolare, Spitch rivela che il 18% delle aziende a poco meno di un mese dall’entrata in vigore della direttiva non aveva ancora implementato alcun tipo di cambiamento tecnologico.

Spitch allora propone l’adozione delle tecnologie vocali come la soluzione più efficiente e cost-effective per automatizzare l'analisi di conformità e ridurre quindi tempistiche, lavoro, frodi, costi e rischi di mancato o incompleto adeguamento.

La società ritiene che le soluzioni basate sulle tecnologie vocali possano fornire una modalità rapida per assicurare la conformità alla MiFID II.

Si tratta di analizzare automaticamente il 100% delle interazioni rispetto a tutti i requisiti previsti, effettuare l’analisi in tempo reale o retrospettivamente per audit interni e altri controlli, rilevare tendenze, ridurre i rischi e assicurare la compliance del 100% in tutti i dipartimenti; fornire sia la totalità che sottoinsiemi delle registrazioni audio contenenti gli script di conformità specifici, verificare l'identità delle parti in una chiamata e l'autorità; trascrivere la chiamata per un'elaborazione successiva, segnalare, cercare e rivedere tutti i risultati in un dashboard grafico.

Per l’adeguamento normativo dell’articolo 16(7) della direttiva MiFID II, la proposta è dunqiue grazie l’automatizzazione della conformità legale, con riduzione dei rischi e gestione della sicurezza in linea con i nuovi requisiti regolatori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here