MicroStrategy entra nel multiutility di Acam

La società spezzina, tramite la controllata InTeGra, ha adottato la piattaforma di Business intelligence del vendor americano, per raccogliere, organizzare e standardizzare in modo coerente le informazioni provenienti dai diversi archivi

Dopo anni di monopolio, il mercato
energetico italiano sta affrontando il processo di
liberalizzazione dove il modello organizzativo vincente sembra
essere quello multiutility, con l'erogazione di servizi diversi
(gas, luce, acqua, nettezza urbana e
telecomunicazioni) ai medesimi
utenti.
Acam, i cui soci sono i Comuni
della provincia di La Spezia e
limitrofi, eroga servizi a un
bacino di 250mila abitanti. Tra le
società facenti parte del gruppo,
il consorzio InTeGra, che opera in
attività collaterali alla gestione
dei servizi pubblici:
dall'informatica alla cartografia,
dal censimento degli scarichi
fognari alla lettura e manutenzione
dei contatori, all'ingegneria.
Per affrontare la deregulation del
settore, Acam ha deciso di
adeguare il proprio sistema It e,
in particolare, la parte
riguardante il customer
service.

Effettuata
una software selection tra i gestionali specifici, il
risultato della ricerca è stato
deludente, in quanto gli applicativi
non gestivano la fatturazione
multiservizi e mancavano quasi
totalmente dei requisiti di
orientamento e di monitoraggio del
cliente. La società ha, quindi,
deciso di dar corpo a InTeGra, al
fine di sviluppare una soluzione
che rispondesse alle esigenze del
Gruppo e che fosse,
contemporaneamente, proponibile anche ad altre
aziende
municipalizzate.
Una volta realizzato, il software è
stato integrato con l'Erp
OneWorld di Jd Edwards. Utilizzato
oltre che internamente da due
aziende multiutility, permette di
creare tariffe personalizzate,
compilare una bollettazione unica
per tutti i servizi, aggregare e
segmentare fasce di
clientela.
 


Le ragioni del
business

verso una piattaforma di Bi

L'ingresso di MicroStrategy si
collega all'esigenza di Acam di poter
contare su un sistema di Business
intelligence che consentisse, ad
esempio, il controllo di gestione
tariffaria e l'analisi dei segmenti
di consumo, per definire le
opportune opzioni.
L'azienda, infatti, disponeva di
un'applicazione transazionale,
capace di gestire la normale
operatività, ma non l'analisi dei dati.
Per organizzare in modo coerente le
informazioni provenienti dai
diversi archivi, serviva un data
warehouse che ne permettesse la
raccolta e la standardizzazione.
Per studiare il recupero crediti e
verificare costantemente le
situazioni di morosità, Acam ha adottato
la piattaforma MicroStrategy 7
«per una serie di ragioni - ha
rilevato Enrico Corona,
responsabile Information technology di
InTeGra -. La piattaforma ci è sembrata la
più avanzata dal punto di vista
tecnologico per la modalità di
narrowcasting, ovvero di invio delle
informazioni via e-mail, Web e Sms;
per la tecnologia Rolap, che
consente di effettuare analisi
sofisticate in modo flessibile e per
l'interfaccia Web nativa».
Il manager non nega, poi, che le referenze
di MicroStrategy nelle
telecomunicazioni abbiano aggiunto valore alla
scelta.


Il progetto e
l'implementazione

Durante la fase consulenziale
del progetto, l'intervento di
MicroStrategy è consistito nella
modellazione delle informazioni e
nella cura dell'iter formativo, per
certificare le persone di
InTeGra. La società si è occupata
anche delle soluzioni customer
centric relative all'erogazione di
servizi proattivi verso i clienti. «
Il tutto in modo coerente con
la nostra visione di Crm
, - ha
affermato Giovanni Monti,
responsabile commerciale di Acam e alla
guida di InTeGra -, nella quale
inglobiamo l'approccio al cliente e
lo sportello, il Web e la
Business intelligence
».
«Tra i servizi erogabili -
gli ha fatto eco Corona -, possiamo
preavvertire via e-mail l'utente
che sta registrando consumi
superiori al proprio standard
oppure offrire all'utente la
possibilità di effettuare le
operazioni di voltura e chiusura,
crediti e consumi, direttamente
da casa
». La soluzione, oltre a
proporre un modello di analisi
pensato per le aziende di utility,
offre una serie di report e di
alert prefigurati, base da arricchire
con altri documenti di sintesi
sviluppati ad hoc.
I vantaggi apportati dal nuovo
sistema di Bi, attualmente nella fase
di beta test, sono vari. «C'è
differenza rispetto al passato
- ha sottolinato
Corona -, quando il dato, se
disponibile, era spesso incongruente e
qualsiasi richiesta che esulava
anche minimamente dalla routine
quotidiana comportava tempi e
sforzi elevati. Oggi possiamo contare
su dati consistenti e su una
maggiore tempestività, ma soprattutto
sulla certezza di poter
disporre delle informazioni
". La soluzione,
che è stata creata capitalizzando
l'esperienza di Acam
nell'erogazione dei servizi
municipalizzati, presenta altri aspetti
positivi, tra cui l'economicità.
«Abbiamo creato un sistema di
Business intelligence - ha
specificato Monti - che offriamo al
mercato a prezzi competitivi
rispetto ad altre applicazioni più
costose e più difficili da
gestire
».
Il
rapporto con InTeGra costituisce l'esempio della rinnovata
strategia del softvare vendor
americano nei confronti dei partner.
MicroStrategy ha messo, infatti, a
disposizione una piattaforma di
Business intelligence sulla quale
sviluppare applicazioni verticali,
"ritagliate" sul profilo del
cliente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here