Home Digitale Microsoft Word e OneNote possono incorporare i Pin di Pinterest

Microsoft Word e OneNote possono incorporare i Pin di Pinterest

Microsoft ha annunciato che è ora possibile incollare l’URL di qualsiasi Pin di Pinterest in una pagina di OneNote o in un documento di Word per il web ed esso sarà renderizzato come un embed live interattivo, in modo simile a come viene supportato l’embed di molte app in OneNote e Word per il web.

Microsoft ha sottolineato come questa aggiunta sia nata in risposta alle numerose richieste per un’integrazione di Pinterest con OneNote ricevute dagli utenti, soprattutto del settore education, dove si usa spesso Pinterest per scoprire e salvare materiali, piani di lezione, idee e risorse digitali.

OneNote

Utilizzare questa integrazione è molto facile: basta un semplice copia e incolla per incorporare Pin di Pinterest in OneNote e creare pagine, sezioni e persino interi quaderni contenenti Pin. Questa integrazione funziona in OneNote Windows 10, Online, Mac, iPad, Android e 2016.

Per quanto riguarda Microsoft Word, l’embed di Pin di Pinterest è attualmente supportato solo nella versione web, e amplia il supporto di Microsoft Word per il web per i contenuti interattivi già esistente.

Circa una settimana prima della presentazione di questa nuova funzione, Microsoft aveva infatti introdotto la possibilità di incorporare contenuti web sotto forma di video, moduli, diapositive e altro nei documenti in Word per il web.

Microsoft Word

Anche in questo caso, la nuova funzione di embed permette di incorporare le risorse in un modo molto semplice. Basta incollare un URL web da uno qualsiasi dei provider supportati in un documento, su Word per il web, per abilitare l’embed di quel contenuto. Tramite questa integrazione è possibile dare la possibilità ad altri utenti di guardare un video o compilare un modulo rimanendo all’interno del documento.

La lista dei siti e dei servizi per i quali è supportato l’embed dei contenuti è già abbastanza ricca e Microsoft sottolinea che continuerà a crescere. Ci sono servizi quali YouTube, Vimeo, Ted Talks, SlideShare e diversi altri, tra cui chiaramente anche della stessa Microsoft.

La lista dei contenuti supportati viene regolarmente aggiornata da Microsoft, che spiega anche nel dettaglio come sfruttare questa nuova funzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php