Windows 10 Robot Operating System

Al ROSCon 2018 di Madrid, Microsoft annuncia sviluppi interessanti sull’integrazione tra Windows 10 e l’ecosistema ROS.

ROS, Robot Operating System non è un vero e proprio sistema operativo, ma piuttosto un middleware per la robotica. È un insieme di librerie e tool, un framework comune, che aiuta a sviluppare sistemi robotici complessi. Sistemi utilizzati in molti progetti robotici all'avanguardia in tutto il mondo.

Alla conferenza di Madrid, Microsoft ha annunciato una versione sperimentale di Robot Operating System per Windows. Tale sviluppo porterà all’integrazione di Windows 10 IoT Enterprise con l'innovativo ecosistema ROS.

Con ROS per Windows, gli sviluppatori saranno in grado di utilizzare il familiare set di strumenti di Visual Studio. E non solo questo: anche le funzionalità di intelligenza artificiale e cloud dell’azienda.

ROS e Windows, per i sistemi robotici

I sistemi robotici potranno avvantaggiarsi delle funzionalità di intelligent edge. E potranno sfruttare funzionalità avanzate quali il Windows Machine Learning con accelerazione hardware. Oppure la computer vision, Azure Cognitive Services, i servizi cloud Azure IoT e altre tecnologie Microsoft. Tecnologie che potranno essere impiegate in progetti robotici per utilizzo domestico, formativo, commerciale e industriale.

Microsoft sta collaborando con Open Robotics e con il ROS Industrial Consortium per portare il Robot Operating System su Windows. Microsoft stessa ha aderito al ROS Industrial Consortium. La missione del consorzio è di estendere le capacità avanzate di ROS alla produzione. Così come di migliorare la produttività e il ritorno sugli investimenti dei robot industriali.

Al ROSCon Microsoft ha eseguito la dimostrazione di un robot Robotis Turtlebot 3 con la versione ROS nota come Melodic Morenia. Il robot riconosceva e si muoveva verso la persona più vicina a esso. Il robot eseguiva Windows 10 IoT Enterprise su un NUC Intel Coffee Lake. E utilizzava un nuovo nodo ROS che sfruttava il Windows Machine Learning con accelerazione hardware.

Microsoft per l’occasione ha anche presentato un ambiente di simulazione ROS in esecuzione su Azure. Questo presentava uno sciame di robot in esecuzione in un mondo virtuale, controllato tramite Hub IoT di Azure.

Microsoft fornirà l’host delle build di Windows per ROS1 e, a breve, ROS2. Inoltre fornirà strumenti di documentazione, sviluppo e implementazione per Windows.

Maggiori informazioni sull’utilizzo di ROS con Windows e ROS con Azure sono disponibili a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome