Microsoft vicina al Linq

Pronta la beta del linguaggio per le query integrate.

Microsoft ha rilasciato la Ctp (Community technology preview), praticamente
una beta release, di Linq, Language integrated query.
Si tratta di una
modifica per i linguaggi di programmazione che abilita chiamate dirette ai data
source, da dentro il linguaggio stesso, in luogo del ricorso a una tecnologia
intermediaria, come può essere il caso di Sql o Xml.
In sostanza, Linq
consente operazioni di query, come un'istanza Sql, dentro i linguaggi di .net,
come C# e Visual Basic. Tradizionalmente, per accedere ai dati gli sviluppatori
dovevano (e devono: Linq è in beta, lo ricordiamo) scrivere un oggetto in un
linguaggio differente rispetto a quello che stavano utilizzando.

La
miglioria tecnologica Microsoft l'ha creata per velocizzare l'azione e la
produttività degli sviluppatori. Si configura come una modifica di .net, in modo
tale che qualsiasi linguaggio supporti il framework di Microsoft supporta anche
Linq.
Anche Borland dovrebbe farlo, con Delphi, ma l'intenzione fu
annunciata prima della messa in vendita degli strumenti di sviluppo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here