Home Digitale Microsoft Teams, le nuove funzioni per la versione gratuita e per l’education

Microsoft Teams, le nuove funzioni per la versione gratuita e per l’education

Con così tante persone che sono passate improvvisamente allo smart working, la versione gratuita di Microsoft Teams è diventata uno strumento importante e ampiamente diffuso con cui i team di lavoro hanno la possibilità di incontrarsi e collaborare online, in remoto.

Non solo: negli ultimi mesi l’emergenza sanitaria ha portato a una vera e propria rivoluzione delle modalità di insegnamento e apprendimento, e anche nel settore dell’istruzione, sia nelle scuole che nelle università, gli strumenti di smart working e collaboration sono diventati assoluti protagonisti.

Tra questi, uno dei più utilizzati è Microsoft Teams e, alla luce di questo scenario, la società di Redmond ha annunciato diverse novità in arrivo sia nella versione gratuita di Microsoft Teams sia specifiche per il mondo education.

Gli utenti della versione free di Microsoft Teams hanno ora la possibilità di pianificare le riunioni e inviare gli inviti in anticipo. Questa funzione si basa sulla funzionalità esistente “Meet Now” (Riunione immediata). Chi si occupa dello scheduling del meeting ha l’opzione di copiare il link della riunione per inviarlo direttamente agli altri partecipanti oppure di inviare un invito tramite Outlook o Google Calendar.

Questa funzionalità, sottolinea Microsoft, era molto richiesta ed è attualmente in fase di roll-out per gli utenti attuali, mentre quelli che si stanno registrando ora la avranno presto a disposizione.

Inoltre, gli utenti dell’edizione gratuita di Microsoft Teams possono ora attivare i sottotitoli durante le loro chiamate e riunioni. Questa funzione offre ai partecipanti un ulteriore modo di seguire la conversazione e può rispondere alle esigenze dei partecipanti con differenti capacità uditive o competenze linguistiche. Al momento questa funzione è però disponibile come anteprima solo in inglese americano.

Microsoft Teams

Nel lavorare da casa, non sempre lo sfondo è adatto a una videochiamata o a una riunione di lavoro. L’anno scorso Microsoft aveva introdotto la sfocatura dello sfondo proprio per aiutare gli utenti a preservare la privacy, oltre che per focalizzare l’attenzione sui partecipanti, senza farsi distrarre da ciò che c’è dietro di loro. Inoltre, i designer di Microsoft ha anche creato una raccolta di immagini di sfondo preimpostate, da quelle professionali a quelle più divertenti.

Ora, Microsoft ha espanso queste opzioni offrendo all’utente la possibilità di personalizzare lo sfondo caricando le proprie immagini o scegliendone una dalle raccolte di background disponibili online. Non è necessario un green screen o né una parete perfettamente bianca alle spalle: Microsoft Teams utilizza un modello altamente addestrato che differenzia il soggetto in primo piano e sovrimpone uno sfondo personalizzato su tutto il resto.

Microsoft TeamsPer quanto riguarda il mondo dell’istruzione, Microsoft introdurrà nelle prossime settimane alcune nuove funzionalità per Teams for Education, tra cui le seguenti:

  • Un’estensione del numero di partecipanti visibili da 9 a 49, per consentire agli insegnanti di poter vedere tutti i propri alunni.
  • La possibilità di creare delle Breakout Room, ovvero dei gruppi di lavoro ristretti rispetto all’intera classe, in modo che gli studenti possano lavorare insieme in gruppo anche a distanza.
  • L’introduzione della funzionalità Alzare la mano per fare domande durante una lezione proprio come si fa in classe.
  • Nuove opzioni per i meeting tra cui la possibilità di integrare una Sala di Attesa dove il docente può dare accesso alla lezione solo agli studenti che devono effettivamente seguirla.
  • La creazione, grazie all’integrazione di intelligenza artificiale e data analytics, di report e insight utili sulla partecipazione degli studenti e il loro livello di interazione ed engagement.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php