Home Prodotti Software Microsoft Teams, nuove esperienze con Rooms, dispositivi hardware e app

Microsoft Teams, nuove esperienze con Rooms, dispositivi hardware e app

Il passaggio al lavoro remoto e ibrido dell’ultimo anno e mezzo è uno dei cambiamenti più significativi nella cultura del lavoro dalla rivoluzione industriale, ha affermato Microsoft, che sta costantemente aggiornando e arricchendo Teams per meglio supportare le aziende, i dipendenti e i professionisti in questa fase delicata.

Una delle innovazioni in arrivo, ha annunciato Microsoft, è l’introduzione di una nuova categoria di telecamere intelligenti per Teams Rooms.

Tre tecnologie potenziano questa nuova categoria di telecamere: AI-powered active speaker tracking, flussi video multipli che posizionano i partecipanti nella stanza nel proprio riquadro e il riconoscimento delle persone.

Con il tracciamento attivo di chi parla basato sull’intelligenza artificiale, le telecamere in-room possono utilizzare ulteriori spunti oltre all’audio per perfezionare la precisione delle funzioni di rilevamento. Utilizzando la tecnologia di riconoscimento facciale basata sull’intelligenza artificiale di Microsoft, le telecamere possono rilevare i movimenti facciali e i gesti per contribuire a stabilire che una persona sta parlando.

Microsoft Teams

Riguardo al secondo punto, invece di un singolo flusso video in cui le persone sono composte in una visualizzazione a griglia, queste telecamere possono mostrare i partecipanti in-room attraverso il loro feed video individuale. Con i flussi video multipli l’esperienza è simile a quella che le persone si aspettano da chi si unisce ai meeting dai dispositivi personali. Inoltre, queste telecamere possono utilizzare un flusso video separato per fornire una vista panoramica della stanza, in modo che i partecipanti remoti abbiano un contesto completo dello spazio.

Nei prossimi mesi, infine, Microsoft abiliterà il riconoscimento delle persone sfruttando la tecnologia di riconoscimento facciale basata sull’intelligenza artificiale, permettendo alle informazioni del profilo degli utenti iscritti di apparire nei singoli riquadri video provenienti da una Teams Room. I loro nomi saranno anche raggruppati nell’elenco delle riunioni, indicando chiaramente la loro presenza nella stanza.

Queste funzionalità, ha reso noto Microsoft, saranno rese disponibili nei prossimi mesi per gli OEM – tra cui Jabra, Neat, Poly e Yealink –, e distribuite come update nel corso del prossimo anno.

Un’altra novità annunciata da Microsoft è la possibilità di partecipare alle riunioni e controllare i dispositivi Teams Rooms da un’esperienza unificata su mobile.

Microsoft Teams

Per aiutare le persone negli spazi di riunione condivisi a stabilire la loro presenza e a partecipare ai meeting, Microsoft sta riunendo le funzioni della modalità companion nel mobile in un’unica esperienza utente intuitiva.

La modalità companion consente alle persone in-room di partecipare alle riunioni e controllare le apparecchiature della sala riunioni direttamente dal loro dispositivo personale. Attraverso questa esperienza le persone possono utilizzare il loro dispositivo personale per partecipare alla chat, condividere reazioni dal vivo, trasmettere contenuti e collaborare utilizzando Microsoft Whiteboard.

Possono anche accedere ai controlli dei dispositivi della sala come l’accesso alla riunione, il volume degli altoparlanti, i microfoni silenziati o meno, accendere o spegnere le telecamere e altro ancora. L’esperienza aggiornata della modalità companion sarà disponibile nei prossimi mesi.

Microsoft Teams

Oltre a queste novità, Microsoft sta anche migliorando la Dynamic View dando la priorità ai video provenienti da una Teams Room, dando spazio aggiuntivo nella meeting gallery ai feed video di Teams Rooms.

Questo aiuta a garantire che, indipendentemente dalla telecamera Teams Rooms utilizzata, le persone nella stanza possano essere viste ancora più chiaramente. Gli aggiornamenti per Dynamic View arriveranno nel primo trimestre del 2022.

Per quanto riguarda i dispositivi, Microsoft sta introducendo nuove funzionalità nel Teams display Lenovo ThinkSmart View.

Logitech Logi Dock

Inoltre, per partecipare ai meeting di Microsoft Teams c’è ora anche Logi Dock, la nuova docking station di Logitech con controlli one-touch per le riunioni e un vivavoce integrato, progettato per funzionare senza problemi con Microsoft Teams.

Con il semplice tocco di un pulsante, gli utenti possono partecipare a una riunione di Microsoft Teams, disattivare l’audio e molto altro. Logi Dock, inoltre, connette tutto in un’unica unità ordinata, eliminando i grovigli di cavi che spesso affliggono le postazioni di lavoro, semplificando la configurazione dell’ufficio domestico e riducendo il disordine sulla scrivania.

La flessibilità nel lavoro ibrido deriva dal sapere che, indipendentemente da dove si lavora, si è connessi ai propri colleghi e al proprio workflow.

Apple CarPlay Teams

Con l’arrivo del supporto di Apple Car Play in Microsoft Teams questo mese, ha messo in evidenza la società di Redmond, sarà possibile partecipare alle riunioni di Teams e fare chiamate a mani libere usando Siri.

È poi possibile rendere le proprie riunioni di Microsoft Teams più collaborative e interattive anche con le app.

È possibile usarle mentre si parla, per aiutare a seguire un ordine del giorno, per registrare gli action item e molto altro ancora. Ma, finora, era possibile interagire con un’app solo attraverso il pannello laterale o le notifiche durante la riunione.

Teams app

Per questo Microsoft ha progettato share-to-stage e una gamma di scenari che ora possono essere possibili anche con il lavoro ibrido. Con questa nuova funzionalità, gli utenti saranno in grado di aggiungere un’app a una riunione e poi condividerla sullo stage del meeting dove tutti possono vedere e interagire con il contenuto dell’app stessa, consentendo la collaborazione in tempo reale.

Molte delle app più utili e popolari per Teams, assicura Microsoft, utilizzeranno la nuova funzione share-to-stage e saranno in grado di avere un impatto ancora maggiore, in termini di produttività e collaborazione, nei meeting.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php