Microsoft spinge Windows 2000 verso gli Asp

Un insieme di tool e programmi supporta l’intenzione della casa di Redmond di portare il proprio sistema operativo e i principali applicativi verso il mondo degli Application service provider. Qualche indiscrezione sulle tariffe.

Con una certa aggressività, Microsoft ha ufficializzato un piano per
spingere Windows 2000 verso il mercato degli Application service
provider (Asp). Il progetto coinvolge non solo il proprio sistema
operativo, ma anche i principali applicativi, tra cui Sql Server
2000, Exchange 2000 Server e Office 2000. Non è stata comunicata
ancora la politica dei prezzi, ma qualche indiscrezione lascia
intendere che, per gli Usa (dove partirà in prima battuta
l'iniziativa), il prezzo sarà di 3,25 dollari per utente, al mese,
per una licenza d'accesso a Windows 2000 o Exchange, mentre il carico
mensile per la parte server (la licenza Application Service Server),
varierà tra i 35 e i 60 dollari. Più costoso sarà Windows 2000
Advanced Server, che arriverà a 145 dollari al mese.
Microsoft ha inquadrato questa nuova politica come l''ultimo passo
verso la transizione al modello di servizi .Net. Nell'intento del
costruttore, dovrebbe essere più conveniente per le aziende. Inoltre,
per entrare con il piede giusto nell'area delle applicazioni in
affitto, la casa di Bill Gates si muoverà in partnership con Compaq,
Eds e MarchFirst, offrendo servizi professionali per aiutare gli Asp
a implementare rapidamente attività hosted basate su Windows 2000.
Sono stati siglati accordi anche con alcuni "aggregatori" Asp, che
venderanno servizi in "ospitalità" ai solution provider Microsoft, in
modo che questi possano poi personalizzarli per i propri mercati,
partendo da una base tecnologica fatti di Xml e Soap. Il primo gruppo
di partner di questo genere comprende Hewlett-Packard, Eds, Cable &
Wireless, Digex e Data Return. In totale, il costruttore ha fatto
sapere di aver già avuto contatti con 65 fra Asp, Isv e system
integrator.
In aggiunta al nuovo programma, Microsoft ha presentato la versione
beta della suite Small Business Server, che include applicazioni come
Exchange e Sql Server, ma anche funzionalità per la condivisione fax
e strumenti di amministrazione. Il costruttore, infine, ha formato
una divisione per i tool business, destinata ad agevolare i partner
di canale nella vendita di prodotti e servizi addizionali basati su
Microsoft Project, Visio e MapPoint.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here