Microsoft si allea con Platinum sui database

Microsoft e Platinum si sono accordate per lo sviluppo congiunto della versione 2.0 di Microsoft Repository, un database design-time per l’archiviazione e il riutilizzo degli oggetti, dei componenti e del codice sorgente, gestito da tema per lo svilupp …

Microsoft e Platinum si sono accordate per lo sviluppo congiunto della
versione 2.0 di Microsoft Repository, un database design-time per
l'archiviazione e il riutilizzo degli oggetti, dei componenti e del codice
sorgente, gestito da tema per lo sviluppo applicativo. Il prodotto
risultante sarà aperto, con un'apposita politica di licensing. Tra i primi
beneficiari di questa iniziativa, troviamo Ti Software e Rational, ma
l'obiettivo è di ampliare il lotto, anche accettando concorrenti dei due
partner. Platinum potrà vantare diritti esclusivi sul porting del motore
verso Mvs, As/400 e varie piattaforme Unix, oltre a consentirle il
licensing per l'uso con database che girano sotto Windows.
Le società collaboreranno con terze parti per rivedere il processo
dell'Oim (Open Information Model), del repository, ovvero dell'interfaccia
che consente ai vendor indipendenti di usare il dizionario per
l'archiviazione di oggetti e componenti di sviluppo, oltre che dei
metadati. Oim fornisce anche uno strato comune di interoperabilità, in mod
o
che oggetti e componenti possano essere condivisi tra multipli tool di
sviluppo e sistemi operativi.
Le caratteristiche sviluppate in comune da Microsoft e Platinum saranno
integrate in prodotti come Visual Studio, Visula Basic o BackOffice.
Platinum continuerà a supportare il proprio repository, ma svilupperà
feature di interoperabilità con il 2.0 di Microsoft.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here