Microsoft si accorda con i commercialisti ma dimentica il canale

L’intesa firmata con il Consiglio nazionale prevede acquisti a prezzi scontati presso le agenzie Ipsoa e Misco

Il canale di Microsoft deve dimenticare i commercialisti come potenziale segmento di mercato? In attesa di qualche chiarimento da parte di Microsoft i rivenditori devono però prendere nota che da qualche giorno i 49.000 iscritti all'albo dei dottori commercialisti possono acquistare a condizioni estremamente favorevoli i prodotti della società di Redmond.
Microsoft ha firmato un accordo di collaborazione con il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, Cndc, che consente ai liberi professionisti di acquistare i prodotti della società di Bill Gates beneficiando, anche per l'acquisto di un'unica licenza, degli sconti solitamente applicati ai grandi clienti. "In questo modo - recita un comiunicato - Microsoft e Cndc intendono inoltre fornire un significativo contributo alla lotta nei confronti della pirateria informatica e dell'utilizzo irregolare di software, permettendo agli studi professionali di comprare prodotti originali con investimenti contenuti".

Fin qui non ci sarebbe nulla di male se non fosse che gli studi professionali potranno rivolgersi per l'acquisto di software e licenze ai due partner individuati da Cndc per questa iniziativa: Ipsoa Editore presente su tutto il territorio nazionale con una rete di Agenzie, e Misco Italy Computer Supplies, azienda specializzata nella vendita di prodotti per l'informatica e per l'ufficio.
Lo schema di funzionamento dell'iniziativa è questo: i prodotti sono stati suddivisi in tre gruppi (applicativi, sistemi e server) per i quali è stato definito un volume minimo di acquisti da raggiungere per beneficiare degli sconti previsti. Il singolo commercialista potrà ordinare anche una sola licenza, che entrerà a far parte del volume complessivo; gli ordini dovranno pervenire ai partner entro il 31/05/2002.
Il superamento dell'obiettivo stabilito permetterà di mantenere invariata la fascia di sconti per un periodo di due anni, consentendo così ai professionisti di acquistare le versioni più aggiornate dei prodotti Microsoft al prezzo più conveniente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here