Home Cloud Microsoft scalda le case con i data center, in Finlandia

Microsoft scalda le case con i data center, in Finlandia

Microsoft ha annunciato che intende costruire una nuova region di data center nella Finlandia Meridionale, per accelerare la trasformazione digitale sostenibile.

Per supportare le esigenze dei clienti per l’alta disponibilità e la resilienza, la nuova data center region sarà caratterizzata da Azure Availability Zones, location fisiche uniche, dotate di alimentazione, rete e raffreddamento indipendenti per una maggiore tolleranza ai guasti.

La nuova region si unirà alla rete mondiale di infrastrutture di cloud computing di Microsoft che comprende più di 60 region, oltre 280.000 chilometri di fibra terrestre e sottomarina e più di 190 siti edge.

L’investimento – ha dichiarato la società di Redmond – è in risposta alla crescente domanda finlandese di prestazioni elevate, calcolo sostenibile e accesso veloce e affidabile ai servizi Microsoft.

La nuova data center region avrà un ruolo fondamentale – ha aggiunto Microsoft – nell’accelerare la trasformazione digitale del governo, delle aziende, dei clienti e dei partner in tutta la Finlandia.

La società di Redmond ha citato un recente studio di IDC secondo cui, nei prossimi quattro anni, Microsoft, il suo ecosistema e i clienti cloud potrebbero generare insieme più di 17,2 miliardi di euro di nuove entrate e aggiungere oltre 11.000 posti di lavoro qualificati nel settore It all’economia finlandese.

Una volta in funzione, le istituzioni del settore pubblico, le piccole e grandi imprese e le persone saranno in grado di beneficiare della sicurezza di livello enterprise di Microsoft, della privacy e dei servizi di conformità con una latenza dei dati ultra-bassa e la possibilità di archiviare i dati in Finlandia.

Microsoft

Microsoft ha messo in evidenza il fatto che la società ha più di 45.000 clienti e 2.000 aziende partner in Finlandia. Tra i principali clienti, figurano Nokia, Elisa, Fortum, S-Bank, Tietoevry, HUS, Vero e Valtori.

Il riscaldamento che viene dal cloud

In una collaborazione unica con Fortum Corporation – ha sottolineato inoltre Microsoft –, il calore residuo prodotto nei data center sarà convertito in teleriscaldamento, che servirà la seconda città più grande della Finlandia, Espoo e la vicina Kauniainen, e il comune di Kirkkonummi.

Microsoft ha affermato che questo, ad oggi, sarà il più grande sistema al mondo per riciclare il calore residuo dei data center.

Il teleriscaldamento è un sistema di distribuzione del calore generato o in un posto centralizzato con combustibili fossili o, come nel caso di Fortum, da fonti di calore distribuite e sempre meno inquinanti.

Il calore viene trasferito ai clienti attraverso un sistema di tubi isolati per le esigenze di riscaldamento residenziale e commerciale, come il riscaldamento degli spazi e dell’acqua.

Il calore di scarto riciclato per il teleriscaldamento, insieme ad altre misure, aiuterà la città di Espoo e le comunità vicine a raggiungere i loro ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2, portando tra l’altro alla dismissione dell’ultima unità termica a carbone di Fortum a Espoo.

Leggi tutti i nostri articoli su Microsoft

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php