Microsoft – Luca Valerii direttore risorse umane

Col crescere della complessità nel mondo della tecnologia, riteniamo che la formazione rappresenti un fattore assolutamente vitale per la sopravivenza della nostra società che, essendo una realtà commerciale, fa della vendita di pr …

Col crescere della complessità nel mondo della tecnologia, riteniamo
che la formazione rappresenti un fattore assolutamente vitale per la sopravivenza
della nostra società che, essendo una realtà commerciale, fa della
vendita di prodotti e servizi la sua ragione unica di essere, per cui se noi
non conosciamo i prodotti e non sappiamo anche utilizzarli, perdiamo tutto il
valore che possiamo offrire.
Per questo in media sono pianificate ogni anno 20 giornate di formazione per
le figure tecniche, a cui si aggiunge l’informazione sulle soft skill.
Per questo ogni volta mi sorprende scoprire che ci sono molte società
in Italia che non fanno formazione o la diminuiscono, come emerge dall’indagine
di Linea Edp “Ict - Professioni e carriere”.

Ciò può essere in parte dovuto alla percezione degli intervistati
che alcune attività che noi consideriamo formazione, come per esempio
il training on the job, non sia considerata formazione, ma soltanto quella effettuata
in aula.
In realtà, nel nostro schema ideale, la formazione in aula costituisce
una piccola parte, in quanto la maggior attività della formazione in
Microsoft si fa on the job attraverso, per esempio, la job location, il fatto
di cambiare frequentemente lavoro, che ovviamente significa acquisire nuove
competenze. La modalità che si è sviluppata soprattutto tra i
nostri tecnici d’alto livello è quella della formazione fatta attraverso
le community internazionali, dove esperti di vari paesi e di varie aree appartenenti
a Microsoft si scambiano esperienze su progetti che hanno avuto successo.

le nostre strategie aziendali è un qualcosa di vitale da supportare
e trasmettere per agevolarli nella loro attività.
Tra l’altro abbiamo già iniziato un tour che ci porta in nove città
d’Italia, nel quale facciamo formazione specifica ai nostri partner sui
nuovi prodotti, spiegando qual è la nostra strategia, quali sono le nostre
linee di tendenza e anche ovviamente dedicando delle giornate di formazione
alle loro persone qualificate.
Quindi essere informati e formati per loro è importante e per noi è
una mossa strategica, perché poi alla fine non siamo noi gli interlocutori
dei nostri clienti ma gli esperti dei nostri partner. Per quanto riguarda le
aziende utenti, in base a una nostra indagine è emerso che solo il 15%
delle potenzialità dei nostri prodotti viene in media utilizzato, per
cui c’è ancora molta strada da fare per sfruttare e conoscere,
con la formazione, le potenzialità che può offrire un nostro prodotto
tecnologico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here