Microsoft & Intel: il futuro è nell’HD DVD

I due big hanno scelto di supportare lo standard, a discapito del Blu-ray capitanato da Sony

Lo scossone alla fine è arrivato. Dopo mesi di trattative, con ammiccamenti,
affondi e dietro-front. Quando sembrava che un accordo potesse essere raggiunto,
ecco l’annuncio che ha rotto gli equilibri.

Microsoft e Intel hanno deciso: i loro prodotti supporteranno l’HD DVD
di Toshiba, a scapito del Blu-ray di Sony.

Fra gli analisti, la decisione non sorprende: sono mesi ormai che Microsoft strizza l’occhio alla tecnologia di Toshiba. E dopo tutto, osservano gli
addetti ai lavori, non si capisce per quali motivi Microsoft dovrebbe “aiutare”
Sony, quando entrambe le società sono concorrenti diretti nel mondo dei
videogiochi con Xbox e Playstation.

In ogni caso, i contraccolpi ci saranno, non fosse altro per il fatto che Microsoft
e Intel fanno girare insieme il 90% dei computer oggi in commercio.

La motivazione di questa scelta è sia tecnologica che economica. Tecnologica
perché il formato HD DVD renderebbe più facile la gestione del
copyright e la copia dei film ad alta definizione sul PC. Economica, perché
la produzione dei supporti costerebbe meno. Insomma, business is business.

Ma la parola fine non è stata ancora scritta. Perché le major,
ovvero chi fornisce i contenuti da memorizzare nei DVD di prossima generazione,
una decisione non l’hanno ancora presa. Walt Disney e Twentieth Cetury
Fox vogliono rilasciare film ad alta definizione su Blu-ray. Universal Studios
e Paramount sono invece più orientati sull’HD DVD.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here