Microsoft illustra il Partner Program

Parte diretto Luca Marinelli, direttore Pmi e Partner di Microsoft Italia, a una richiesta di quali sono le motivazioni che hanno spinto il vendor a partecipare alla manifestazione di Ferrara: «Siamo partner di questa manifestazione da quando è nata e …

Parte diretto Luca Marinelli, direttore Pmi e Partner di Microsoft Italia, a una richiesta di quali sono le motivazioni che hanno spinto il vendor a partecipare alla manifestazione di Ferrara: «Siamo partner di questa manifestazione da quando è nata e l'abbiamo sempre considerata come un momento importante per incontrare il nostro canale e gli altri vendor, approfittandone per presentare i nostri programmi e tutte le risorse e le novità che Microsoft continua a sviluppare per i propri partner. Condividiamo infatti i principi e le premesse che hanno portato Sirmi a realizzare questa manifestazione in un contesto come questo, così diverso dai soliti».
Una partecipazione che ha lo scopo, principalmente, di presentare le novità previste dal Microsoft Partner Program, oltre a una serie di importanti iniziative e attività che coinvolgono direttamente i partner Microsoft. In primo luogo, verranno illustrate al canale le possibilità offerte da Microsoft Financing, la nuova soluzione di accesso al credito per consentire alle aziende, anche a quelle più piccole, di sfruttare formule di finanziamento agevolate e flessibili per ottimizzare gli investimenti nelle tecnologie informatiche. Microsoft Financing offre ai partner l'opportunità di rafforzare le proprie relazioni con i clienti, agevolando l'acquisto di una soluzione It completa che soddisfi le esigenze delle aziende: «In questo modo, i partner Microsoft possono aiutare i propri clienti a sviluppare il proprio business e a rafforzare la competitività - sottolinea Marinelli -. Inoltre i nostri partner avranno la possibilità di conoscere da vicino le tecnologie Microsoft più innovative, da Vista e Office 2007 a Microsoft Dynamics NAV 5.0, la soluzione di Enterprise Resource Planning specificamente progettata per rispondere alle esigenze delle PMI e che consente alle aziende di sfruttare i benefici derivanti dalla piena integrazione tra le soluzioni applicative e l'infrastruttura IT aziendale».
Proposte che Marinelli indirizza alle terze parti, il più numerose possibili, certo, ma che possano dimostrare un certo impegno: «Siamo aperti alla collaborazione con aziende che si rivelino dinamiche e pronte a seguire la rapida evoluzione del nostro mercato. Il rapporto col canale è per noi di fondamentale importanza, siamo quindi sempre disponibili a lavorare con partner che condividano i nostri valori e la nostra passione e che intendano sviluppare competenze e professionalità sulla nostra tecnologia».
Un canale, quello di Microsoft, che è estremamente eterogeneo e comprende distributori (Esprinet, Ingram Micro, Cdc, Computer Gross e Bell Micro), rivenditori (circa 25.000 aziende tra assemblatori di pc, rivenditori di licenze e pacchetti software, integratori di sistemi) e Independent Software Vendor. Si tratta di realtà differenti tra loro, alle quali Microsoft dedica attività di supporto in base alle diverse esigenze di business.
Nei confronti di rivenditori e distributori, dedicati alla vendita delle licenze dei prodotti Microsoft, il modello prevede una forte relazione dal punto di vista commerciale, attività di formazione e informazione sui programmi di licensing e sul valore aggiunto dei prodotti offerti ai clienti finali.
Per gli integratori di sistemi, che si occupano principalmente di implementare soluzioni sull'infrastruttura It dei clienti, è ritenuta, invece, importante conoscere bene i prodotti Microsoft, per essere in grado di costruire sistemi coerenti con le architetture Microsoft di riferimento e posizionare al meglio le loro soluzioni nei confronti del mercato. Le attività di formazione e informazione rivolte agli integratori di sistemi hanno quindi carattere prevalentemente tecnico e si propongono di fornire ai partner gli strumenti necessari per rispondere efficacemente alle principali esigenze IT delle aziende clienti.
Gli Isv, invece, necessitano di una profonda conoscenza della piattaforma tecnologica su cui operano, con un accento maggiore sugli strumenti di sviluppo. Nei loro confronti Microsoft è attiva con azioni di formazione, informazione, assistenza e supporto tecnico.
Infine, i costruttori e assemblatori di personal computer, che installano il sistema operativo e le applicazioni sui pc, vengono indirizzati con programmi di canale specifici che prevedono collaborazioni tecnologiche focalizzate sulla preinstallazione di sistemi operativi e Office, nonché su azioni di marketing.
Per tutti il supporto viene garantito dal Microsoft Partner Program, che garantisce una relazione personalizzata con Microsoft, con supporto tecnico e consulenziale, oltre che assistenza nella vendita. Il programma ha l'obiettivo principale di evidenziare i punti di forza dei partner in base alle differenti aree di competenza, prevedend, infatti, undici aree di specializzazione, basate sulle specifiche competenze di ciascun partner.
All'interno del Microsoft Partner Program è previsto, inoltre, un programma dedicato ai partner specializzati sulle Pmi: Small Business Specialist, che ha l'obiettivo di garantire a questi utenti una rete di rivenditori specializzati su tecnologia Microsoft e in grado di rispondere alle loro specifiche esigenze, dall'altro di offrire ai rivenditori le competenze e gli strumenti necessari per fornire un servizio di qualità alle Pmi, aumentando così le proprie opportunità di business.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here