Microsoft fa cultura sulla privacy

La società inaugura un’area Web che fornisce strumenti, video e tool per la protezione dei dati personali: dal decalogo della privacy compliance, al modello di disciplinare interno.

Microsoft dà il via alla campagna per la privacy con un'iniziativa che accompagnerà lo sviluppo di un'area che riceve continua linfa dai pronunciamenti del garante della privacy come l'ultimo relativo agli amministratori di sistema.

MxP, Microsoft per la Privacy, punta a offrire alle aziende italiane strumenti e conoscenza a supporto di un argomento particolarmente sentito dalle imprese alle prese con i dipendenti che navigano su Facebook, la gestione della sicurezza e tutte le questioni connesse all'argomento come la cancellazione dei dati sui PC da rottamare.

MxP si concretizza in una nuova area del sito Microsoft dedicato al mondo delle piccole e medie imprese dove è possibile scaricare e personalizzare un disciplinare interno (il regolamento informatico) che regolamenti l'utilizzo delle risorse Ict.

A disposizione ci sono poi presentazioni destinate alla formazione dei dipendenti con tanto di video esplicativi che affrontano i differenti aspetti della materia.

Un check up gratuito di sicurezza e privacy completa l'offerta del sito che presenta anche le soluzioni tecnologiche firmate Microsoft per affrontare la questione. Per questo il sito mette a disposizione una serie di documenti tecnici e web cast che offrono direttive precise per la configurazione dei prodotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome