Microsoft conferma: Longhorn nel 2005

Al momento è stata distribuita su Internet una release Alfa, mentre per la beta ufficiale bisognerà attendere la primavera del prossimo anno

8 maggio 2003 Ora che Windows Server 2003 è stato ufficialmente
lanciato praticamente su tutti i mercati, Microsoft comincia a
guardare - o forse è meglio dire comunicare - al prossimo grande appuntamento.
Quello con Longhorn.
Il nuovo client
Windows dovrebbe, stando alle dichiarazioni ufficiali, vedere la luce
nel 2005. Ridisegnata la user interface - nome in codice
Aero -, in grado di gestire il 3D, così come nuova è la
toolbox, il cui nome in codice è Avalon.
Il nuovo sistema
operativo, che girerà su piattaforme Intel e Amd a 32 e 64 bit,
utilizzerà il nuovo file system WinFs e presenterà notevoli
miglioramenti in materia di sicurezza, peer-to-peer, collaboration, Api (che
dovrebbero passare da oltre 70.000 a circa 8.000) e gestione di telefonia su
Ip.
Inoltre, Longhorn includerà un distributed application layer, nome in
codice Indigo, per la gestione dei web service e del network
based computing.
In questo momento del prodotto sono uscite alcune versioni
alfa, denominate Milestone 5, mentre per la pre-beta release destinata gli
sviluppatori e agli isv bisognerà attendere l'autunno di quest'anno. La
beta ufficiale
dovrebbe essere invece rilasciata nella
primavera del 2004.
Oltre a rendere noti questi dettagli sul
nuovo sistema operativo - che gli analisti considerano uno dei lanci più
significati nell'universo Windows - Microsoft ha rivelato alcune informazioni
anche in merito a Longhorn Driver Kit, che verrà messo a
punto per rendere più semplice lo sviluppo di hardware compatibile con
Longhorn. Pur senza rendere note tempifiche, Microsoft avrebbe comunicato che il
kit include test "designed for Windows", beta test, Windows test tool, analisi,
documenti, tool di debugging, driver e un ambiente di
sviluppo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome