Microsoft apre ai costruttori di chip il codice sorgente di Windows Ce

Microsoft annuncerà a breve un’alleanza con diversi costruttori di semiconduttori che permetterà a questi di sviluppare processori customizzati per dispositivi che funzionano su versioni embedded del sistema operativo Microsoft. La casa d …

Microsoft annuncerà a breve un'alleanza con diversi costruttori di
semiconduttori che permetterà a questi di sviluppare processori
customizzati per dispositivi che funzionano su versioni embedded del
sistema operativo Microsoft. La casa di Redmond permetterà ai
costruttori inclusi Intel, Mips Technologies e Arm, di modificare il
"codice sorgente" o il programma software utilizzato per creare il
proprio sistema operativo Windows Ce. Stando alla dichiarazione di un
portavoce anche se Microsoft, in passato, ha permesso a sviluppatori
selezionati di vedere il codice sorgente di Ce, mai prima d'ora ha
consentito a loro di alterarlo. Nuovi sviluppi in casa Microsoft
prevedono anche Windows Ce e la versione embedded di Windows Nt.
Questi includono piani di Bally Gaming & Systems per far funzionare
le slot machine del casino su Windows Nt e un accordo con Scanz
Communications per inserire Windows Ce nei dispositivi handheld, che
potrebbero permettere agli arbitri di calcio e agli allenatori di
controllare istantaneamente le partite sul campo. Il software
embedded si riferisce alla tendenza di inserire nei microprocessori e
in altri chip e nel il software che li gestisce, una miriade di
prodotti per aiutare l'aggiunta di feature e capacità di
comunicazione. Sun Microsystems, ad esempio, ha recentemente mostrato
un forno che utilizza software Java per mostrare le istruzioni di
cucina passo-passo in un pannello. Secondo quanto afferma un
portavoce Microsoft, invece, alcuni frigoriferi controllano quando
vengono prese le uova dai ripiani, ordinandole elettronicamente delle
altre attraverso un servizio, per rimpiazzare la spesa. Microsoft ha
dovuto lottare molto in questo settore, dominato da attori come Wind
River Systems e Palm. Tra le ragioni di questa lotta vi è la relativa
grandezza dei programmi della casa di Redmond e la percezione che
questi programmi fossero inaffidabili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here