Mezzogiorno (meno venti) di fuoco al LinuxWorld

Il 23 settembre il faccia a faccia tra il Senatore dei Verdi Fiorello Cortiana e Pier Luigi Dal Pino Responsabile dei Rapporti Istituzionali Microsoft per il Sud Europa.

20 settembre 2004 E' fissato per il 23 settembre, alle ore
11.20
il faccia a faccia tra il senatore dei Verdi Fiorello
Cortiana
, primo firmatario del Ddl 1188 sul pluralismo informatico, e
Pier Luigi Dal Pino, Responsabile dei Rapporti Istituzionali
Microsoft per il Sud Europa.
Il confronto avrà come fulcro le diverse
possibili visioni dell'apertura e del pluralismo dei sistemi
informatici
che hanno i diversi enti della Pubblica Amministrazione
come utenti, ma sarà utile per chiarire le posizioni anche in un ambito più
ampio, ossia cosa intendere come sistema “aperto”.
Da una parte stanno i
propugnatori del software a sorgenti aperti come unica garanzia per la Pubblica
Amministrazione di pluralismo di fornitori, interoperabilità e indipendenza.
Dall'altra sono coloro i quali pensano che le stesse esigenze possano essere
soddisfatte con in più altri vantaggi (possibilità di applicazioni e soluzioni
custom, approfittare dalle ultime evoluzioni tecnologiche, fare appello a un
serbatoio di competenze terze più ampio) con l'adozione e il rispetto degli
standard aperti di intercomunicabilità tra “pezzi” di software e soluzioni
diverse. E con la condivisione in casi particolari (applicazioni di sicurezza)
del codice sorgente del software altrimenti proprietario.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here