Home Digitale Metaverso, come integrare gli avatar nelle esperienze virtuali

Metaverso, come integrare gli avatar nelle esperienze virtuali

Ready Player Me è una piattaforma di avatar per il metaverso, che permette di creare e aggiungere i propri avatar a giochi, applicazioni ed esperienze interattive.

8th Wall fornisce una suite di strumenti per sviluppatori che consente di creare esperienze di realtà aumentata WebAR, che funzionano su tutti i dispositivi senza bisogno di app.

Ora, 8th Wall ha annunciato un’integrazione proprio con la piattaforma di avatar cross-app per il metaverso Ready Player Me.

Questa integrazione fornisce agli sviluppatori di 8th Wall tutti gli strumenti necessari per creare esperienze coinvolgenti basate su browser con avatar personalizzati e interattivi.

Metaverso Ready Player Me 8th Wall

Gli avatar – sottolinea l’azienda – rivestono un ruolo importante nel metaverso, agendo da identità digitale in mondi e spazi virtuali, per le persone.

Grazie a questa integrazione tra 8th Wall e Ready Player Me gli utenti saranno ora in grado di portare i loro avatar nelle esperienze alimentate dalla piattaforma 8th Wall.

Ready Player Me funge quasi da passaporto per il metaverso, fornendo agli utenti un’identità digitale coerente attraverso le applicazioni.

Gli utenti creano il loro avatar 3D scattando un selfie o selezionando da una varietà di opzioni predefinite. E possono personalizzare il loro avatar con capi d’abbigliamento e accessori virtuali, compresi gli asset NFT.

Gli utenti possono poi esportare il loro avatar direttamente o portare gli avatar che hanno creato in applicazioni e giochi supportati, accedendo al Ready Player Me Hub dall’interno dell’esperienza.

Metaverso Ready Player Me 8th Wall

Gli sviluppatori possono ora aggiungere gli avatar di Ready Player Me a qualsiasi progetto 8th Wall.

Possono inoltre trasformare il volto dell’utente nel suo avatar personalizzato, completo di espressioni facciali. In modo che possa registrare un messaggio come il suo personaggio e condividerlo sui social network.

Oppure possono permettere agli utenti di posizionare, navigare e interagire con il loro avatar animato nel mondo reale per impegnarsi in giochi multi-player, esperienze di shopping virtuale e altro ancora.

Dato che l’Engine di 8th Wall è dotato di Metaversal Deployment, gli avatar usati in World Effects possono anche essere fruiti in realtà aumentata su smartphone e occhiali smart, in 3D su computer e in realtà virtuale su head-mounted display.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php