Messaggistica unificata per Cisco

In una strategia di allargamento e potenziamento che sembra non conoscere tregua, Cisco Systems ha acquistato Active Voice, una società che fornisce piattaforma di comunicazione unificata. Lo scopo di questa operazione è riuscire a integr …

In una strategia di allargamento e potenziamento che sembra non
conoscere tregua, Cisco Systems ha acquistato Active Voice, una
società che fornisce piattaforma di comunicazione unificata. Lo scopo
di questa operazione è riuscire a integrare una componente di
messaggistica unificata alle soluzioni Cisco per le telecomunicazioni
convergenti. Per assorbire Active Voice Cisco scambierà un pacchetto
azionario del valore di 266 milioni di dollari. La somma servirà per
assumere il controllo del gioiello di famiglia di casa Active
chiamato Unity, un sistema di messaggistica basato su Ip che Cisco
considera funzionale ai propri obiettivi. Un ulteriore pacchetto da
30 milioni di dollari servirà per rilevare il resto delle attività di
Active Voice, comprendenti tra l'altro gli aspetti della posta vocale
per tradizionali centralini a commutazione di circuito. Cisco prevede
di concludere la trattativa entro il gennaio prossimo, coincidente
con la fine del suo secondo trimestre. Il responsabile tecnologico di
Active, Kevin Chestnut gestirà la nuova divisione Unity, riportando
al vicepresidente a capo della divisione per il software di
telecomunicazione su Internet, David Kirk. Active Voice Unity verrà
venduto come prodotto separato nell'ambito della linea di prodotti
architetturali Voice, Video and Integrated Data, per l'integrazione
con il software server di comunicazione convergente Avvid Call
Manager.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here